Appetizer di zucca con cialdina di parmigiano


Ogni volta che monto la panna o delle uova con le mie fidate fruste elettriche mi sento davvero una donna molto fortunata.
... Pensate alla fatica ed al sudore che dovevano versare gli antichi cucinieri quando dovevano preparare un piatto, senza l'ausilio della tecnologia.
Questo un pò mi spaventa : ormai abbiamo bisogno di corrente elettrica per tutto. E' forse questa la vera dipendenza dei tempi moderni ..
La settimana scorsa mi sono domandata come conservassero il burro in estate 100 anni fa.
Per me questo sarebbe stato un problema, con la mente di oggi ...
Abbiamo veramente bisogno di tutto in ogni momento della nostra vita, o siamo semplicemente convinti ed abituati a questo ..
Il problema, secondo me, non è tanto esserci abituato (che è anche normale), è piuttosto non rendersene conto, e soprattutto non poterne fare più a meno...
Divagazioni a parte, ecco uno sfizio da aperitivo, con una zucca gentilmente offerta dalla suocera (impietosita dal racconto di quella infelice .. disfatta) e comprata dal contadino di fiducia, che le ha colte belle e buone !!!
In fondo, non è un tortello, ma sempre zucca è ....

Ingredienti
Per le cialdine di Parmigiano : Parmigiano grattugiato, 1 pizzico di farina di mais fine
Per la biglia di zucca : zucca - noce moscata - cannella in polvere - sale
Per l'olio aromatizzato : 2 cucchiai di olio (abbastanza leggero) - 1 anice stellato - 1 pezzetto di bacca di vaniglia - 5 bacche di cardamomo - 1 punta di cucchiaino di grani di cumino - 2 grani di pepe nero
Per decorare : mandorle tostate

Procedimento
Il giorno precedente preparate l'olio, così si insaporisce bene : tostate a secco per pochi minuti cardamomo, cumino e pepe in un pentolino. In un'altro pentolino scaldate leggermente l'olio (non deve friggere, ma solo essere caldo così da non alterare le sue caratteristiche). Fuori dal fuoco unite le spezie tostate, l'anice stellato ed i semini della bacca di vaniglia aperta e raschiata. Fate raffreddare. Coprite con pellicola e lasciate riposare. Il giorno seguente filtrate l'olio così ottenuto. Per la cialdina : scaldate il forno a 180°. Ricoprite una teglia con la carta forno. Amalgamate il parmigiano con la farina gialla. La farina di mais serve a dare maggiore "stabilità" alle cialdine, e a renderle più croccantine. Disponete il composto a mucchietti sulla teglia. Appiattiteli con le dita o con un cucchiaio e dategli una forma circolare. Non fate dei mucchietti troppo sottili, perchè non riuscireste ad ottenere le cialdine. Ma nemmeno troppo spessi, pena la giusta croccantezza. Mettete in forno e lasciatevele sino a quando saranno dorate. Attenzione a non farle scurire troppo, perchè diventano amare (e iniziano e fumare). Toglietele dal forno e fatele raffreddare .
Tostate a secco le mandorle private della buccia. Quando sono tostate, toglietele dal fuoco e tagliatele a filetti.
Per la zucca : tagliatela a fette e pulitela da semi e filamenti. Quindi tagliatela a pezzi (ogni fetta in 2 o 3 pezzotti). Metteteli su una teglia coperta con carta forno e cuocete in forno caldo a 180° per 20 minuti. Quindi coprite con carta stagnola e cuocete per altri 20 minuti (così si cuoce e non bruciacchia). Quando è cotta (controllate con uno stecchino), tiratela fuori dal forno e ricavate la polpa. Fate raffreddare. Schiacciatela con un cucchiaio e conditela con un pizzico di sale, noce moscata grattugiata e cannella (non eccedete con le spezie). Con le mani ricavate delle biglie. Disponetele su una teglia coperta con carta forno o stagnola e spennellatele con l'olio aromatico.
Scaldatele pochi minuti in forno caldo a 180°.
Disponete una cialdina di parmigiano su ogni piattino. Sopra disponetevi la biglia di zucca e docorate con un filetto di mandorla tostata.


Commenti

  1. ma è veramente bellissimo!! complimenti!! segno!

    RispondiElimina
  2. Ma che carino questo spizzico!!! Davvero molto bello, io adoro la zucca, e poi grazie per l'accurata spiegazione su come si fanno le cialdine di parmigiano, non l'avevo mica mai capito bene...

    RispondiElimina
  3. Davvero molto invitante, me lo devo segnare per la prima cena con la zucca!

    Ciao,
    B

    RispondiElimina
  4. Federica : grazie cara !!

    Onde99 : in effetti ci sono volute molte prove anche a me ... e ti sconsiglio di usare la padella .. molto poco efficace (quante ne ho bruciacchiate ....)!!!

    Barbara : Grazie . Buona serata !!

    RispondiElimina
  5. ma che belle...mi piace molto la zucca e una nuova ricettuzza non fa mai male ;))
    baci
    Fiorella

    RispondiElimina
  6. Adoro la zucca questa è una bella ricettina particolare, soprottutto l'olio speziato, annoto tutto!A presto Manu.

    RispondiElimina
  7. Fiorella : ti ringrazio. Sei sempre molto gentile. Bacioni anche a te !!

    Manuela : mi piaceva una versione che ricordasse un pò il nostro tortello dolce .. ma in versione più esotica !! Baci Manu

    RispondiElimina
  8. Già, anch'io me lo sono chiesta quella volta che non riuscivo a trovare il frullatore :-D che faticaccia!
    Antipasto buono e davvero tanto carino!

    RispondiElimina
  9. Un fior di ricetta!!!!
    E' vero senza il mixer, il robot saremmo spacciate veramente!!
    Ottima la dritta delle cialdine al forno... le ho fatte in tegame antiaderente e ho buttato via tutto..
    Ora posso riprovare e con successo grazie a te!!
    baci

    RispondiElimina
  10. Oh mamma !!!!! mi fa impazzire quell'olio aromatizzato! sulla zucca ci deve stare benissimo!!!

    RispondiElimina
  11. Io faccio schifo. Non è che dipendo dall'elettricità. Sbrocco se non c'è perchè "l'impastatrice non funziona, ed il forno? Oddio, e adesso come faccio con la lavastoviglie? Ho un sacco di panni, e la laavatrice?".
    Come dici giustamente, 100 anni fa si saranno anche arrangiati in altri modi... però le comodità che abbiamo sono una gran cosa...Anche se rendono alcune volte pigri o schiavi.

    E quegli aperitivi lì, sono una bellezza :)

    RispondiElimina
  12. senza la luce ???
    e come faremo a fare qualsiasi cosa ???????????
    e tanto per parlare di dipendenze...come faremo senza blog ^_____________^
    va là, sgranocchiamoci queste cialdine corredate di biglie alla zucca mantovana doc!!

    RispondiElimina
  13. Tania : bisognerebbe avere delle belle braccia allenate .... alla sola idea mi fanno già male !!

    Mammazan : Grazie. Io col forno mi trovo veramente bene. Un bacio

    Furfecchia : questo tipo di aromatizzazione fa parte della cucina indiana (o giù di lì .. che ignoranza la mia). Comunque va bene per condire un purè di zucca o il basmati. La versione originale ha dentro anche un pezzetto di stecca di cannella. Ma io avevo già idea di aromatizzare la purea con cannella e noce moscata, quindi non l'ho messo nell'olio .

    Pupina : grazie. Dillo a me : hai presente quando attacchi lavatrice, forno e aspirapolvere e ti stupisci se salta la corrente?? Come se fosse infinita ...

    Astrofiammante : Di tutte le invenzioni della tecnologia moderna, senza pc mi sentirei davvero persa ... E pensare che all'inizio mi faceva pure paura ... oggi non è propriamente così .. e noi blogger lo sappiamo benissimo !!

    RispondiElimina
  14. Ricordo che mia madre a volte, soprattutto quando eravamo in vacanza, montava le uova per il pan di spagna con due forchette ..........
    Delizioso l'appetizer: utilissiam la precisazione, quante cialdine ho buttato, ostinandomi a voler usare la padella, come ho visto fare ad alcuni chef .... :))

    RispondiElimina
  15. Lenny : Non so davvero come facessero. Onore al merito di chi faceva queste cose ... Guarda, anche io ho usato prima la pentola per le cialdine, perchè così avevo letto anche su dei libri. Ma non venivano neppure a me. E quanto parmigiano sprecato ...

    RispondiElimina
  16. Spero che queste cialdine in forno riescano meglio che in tegame....con la farina di mais....mi viene voglia di provarle subito...questa sera ho ospiti ma il menù è già stilato...potrei farle da sgranocchiare così,con l'aperitivo....IDEA!!

    RispondiElimina
  17. Maria Giovanna : in forno sono molto più semplici da fare, e vengono meglio (almeno io mi trovo meglio). Spero ti piaceranno !!

    RispondiElimina
  18. obozavam kako pises super si

    RispondiElimina
  19. Nemam rijeci stvarno predobro

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari