Gnocchi di zucca con finferli, cipolle caramellate e mandorle tostate



Questa è la prima domenica di lavoro, dopo due mesi fatti di domeniche libere, ma questo fresco rende tutto molto più piacevole !! E poi c'è nell'aria il Festivaletteratura, che anima la mia città, le dà nuova linfa e fermento e rende Mantova una città del mondo. Che si muove con le altre, diventa un punto d'incontro, di discussione. Si apre al diverso, al nuovo e la lettura non è più un semplice passatempo, ma diventa un esigenza irrinunciabile, una fame che deve essere saziata.
E allora ci si scopre interessati a cose che prima non si conoscevano, e si cresce ....
In onore alla mia città, ho preparato un primo diverso ... perchè la zucca non è il ripieno di un tortello .. ma diventa struttura, con un bel piatto di gnocchi.
Ingredienti per 2 persone
Per gli gnocchi : 250 gr polpa di zucca cotta - 60-70 gr. circa di farina bianca - noce moscata e cannella (solo un pizzichino) - sale
Per i finferli : 250 gr. finferli - 1/2 scalogno - 1 spicchio aglio - olio e.v.o. - timo - maggiorana -prezzemolo - rosmarino - salvia - brodo vegetale o acqua
Per la cipolla caramellata : 1/2 cipolla rossa - 1 cucchiaino olio - 2 cucchiai aceto balsamico - 1 cucchiaino zucchero di canna - 1 cucchiaio zucchero per la marinatura - 2 grani pepe nero
Per le mandorle tostate : mandorle intere spellate
Parmigiano Reggiano a scaglie e burro per rifinire
Procedimento
Per la zucca : pulite la zucca, tagliatela a pezzi e cuocetela con la pelle in forno caldo a 180° per 20 minuti. Poi controllate : se inizia ad "abbronzarsi" troppo, copritela con un foglio di stagnola e cuocete per altri 20 minuti. Se dopo i 20 minuti, coperta di stagnola, ha fatto un pò di acqua, scopritela nuovamente e cuocetela per altri 10 minuti circa scoperta (perchè si asciughi un pò). E' importante usare una zucca bella asciutta.
Quando è cotta (controllate con una forchetta), toglietela dal forno ed eliminate la pelle. Frullate la polpa. Se fosse troppo umida, potete asciugarla in forno o dentro un padellino antiaderente (consiglio il pentolino). Impastate la purea ancora calda (che in questo caso io ho scaldato in un pentolino antiaderente) con quel poco di farina che basta per impastare, dopo averla insaporita con un pizzico di sale, noce moscata grattugiata e cannella in polvere. Non esagerate con queste spezie !! E' importante cuocere gli gnocchi appena fatti. Se non li usate subito, sbollentateli per 1 minuto in acqua bollente, scolateli e raffreddateli subito in una bacinella con acqua fredda. Una volta freddi, scolateli ed ungeteli con un filo d'olio, in modo che non si attacchino. Al momento di cuocerli, fate come di solito : lessateli in acqua bollente salata e scolateli quando salgono in superficie.
Per il condimento : Tritate finemente lo scalogno e rosolatelo molto dolcemente con un filo d'olio e, se vi piace, una fogliolina di alloro. Filtrate l'olio. Strofinate di aglio un'altra padella e versatevi l'olio. Scaldatelo leggermente e buttatevi i finferli puliti (i più grandi tagliateli a metà) con un rametto di rosmarino, uno di timo ed una foglia di salvia. Fate insaporire per qualche istante. Quindi bagnate con un mestolino di brodo (o di acqua .. ma poca, perchè i funghi ne emetteranno), salate e portate a cottura, tenendo coperto. Eliminate i rametti di erbe aromatiche. Se necessario aggiungete altro brodo. Alla fine insaporite con un mix di erbe tritate (rosmarino, salvia, timo e prezzemolo) e regolate di sale e pepe nero macinato al momento.
Tagliate a filetti la cipolla e mettetela in ammollo per un'oretta in acqua fredda con un cucchiaio di zucchero. Quindi scolatela e mettetela in una padella con lo zucchero di canna, 2 grandi di pepe nero, il sale e l'olio. Accendete il fuoco e cuocetele dolcemente fino a far caramellare un pò lo zucchero. Sfumate con l'aceto balsamico, fatelo evaporare. Fate insapoire per qualche istante e toglietela dal fuoco, così da mantenerla croccante. Eliminate anche il pepe nero.
Tostate in una padella antiaderente senza condimento le mandorle intere spellate. Quando sono tostate, toglietele dal fuoco e tagliatele a filetti per il lungo.
Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolateli al dente e fateli saltare nella padella con i funghi. Aggiungete anche la cipolla e mescolate per bene. Mantecate con una noce di burro. Disponete gli gnocchi nei singoli piatti. Disponetevi sopra il Parmigiano, le mandorle e servite.


Io l'ho provato con un un Lugana passato in legno .. e non era niente male !!!!

Commenti

  1. Questa ricetta è mia! Adesso me la segno subito! Adoro la zucca e l'accostamento con le cipolle caramellate e la mandorle mi ispira molto!

    RispondiElimina
  2. Ciao! un trio che ci ha conquistate solo dal titolo! davvero una speldida idea...che ci segnamo immediatamente!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. ma che piatto splendido!! bravissima come sempre!!

    RispondiElimina
  4. E l'hai onorata si la tua città con questo piatto, fantastico per il sapore e i colori!

    RispondiElimina
  5. particolari questi gnocchi, da provare!
    buona settimana.

    RispondiElimina
  6. non pensavo di potessero fare i gnocchi con la zucca me la segno conformi che con quesi sapori e aromi il lugana si sposa benissimo

    RispondiElimina
  7. Adoro gli gnocchi di zucca, la tua versione mi incuriosisce, trovo ancora i finferli...da fare!!

    RispondiElimina
  8. ho giusto giusto un po' di zucca, che dici la provo questa ricettina? ma certo che la provo, mi ispira parecchio!!
    baci
    Fiorella

    RispondiElimina
  9. Adoro la zucca e questo accostamento con cipolle caramellate e mandorle è di grande raffinatezza. Complimenti per la bellissima ricetta, che mi scarico all'istante per testarla al primo acquisto di zucca della stagione. Sei sempre una fonte di ispirazione. Grazie e a presto

    RispondiElimina
  10. Manu, accostamento ispirevolissimo!! I finferli li ho scoperti "consapevolmente" solo l'anno scorso.. e nei primi mi piacciono davvero da matti!;) E poi va beh, le zucche e le mandorle siam mantovane quindi come posso non appoggiare in pieno! ^.^
    Anch'io da domani in pianta stabile al Festival!! Tu vai a qualche incontro? Io ho parecchio tempo quasi tutti i giorni tra gli eventi..e abitando in provincia non sto a tornare..quindi abbondantissimo tempo per girovagare, tra le altre cose magari finalmente da te in negozio! ;))))

    RispondiElimina
  11. finalmente è arrivata la zucca ad arricchire le nostre tavole!
    Anche io ne ho già fatto delle belle scorpacciate, sai??
    Buona cucina!

    RispondiElimina
  12. Buonissimi!!!! Amo gli gnocchi di zucca...e questi sono davvero particolari. Grazie! Baci. Paola

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutti, mi date sempre una grandissima soddisfazione, e mi fate sempre crescere ed incuriosire !!! Sono io che devo ringraziare voi !!!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari