Cioccolatosissimo cioccolatoso


Oggi, guardando il telegiornale (e le rubriche enogastronomiche comprese), ho scoperto di avere un'altra definizione : faccio sicuramente parte del mondo dei foodies ...
Mi sono definita in tanti modi ... enoturista, ... con voi food-blogger .., turista eno-gastronomica .. ma non sapevo di essere anche questo .. eppure ne faccio rigorosamente parte. Ne sposo le passioni, gli usi, il modo di muovermi e di vivere il tempo libero. Ma possibile che dobbiamo sempre trovare un modo per definirci ? Non possiamo semplicemente essere ?
Come questo dolce ... potrebbe essere una mousse, una sorta di marquise .. una cupola o un dessert al cioccolato ... in fondo è poco importante il nome.
La sostanza è cremosa e cioccolatosa e mangiarlo fa dimenticare ogni domanda. E questo è l'importante !!! Il nome ... è un dettaglio ....

Ingredienti per 2 persone
70 gr. cioccolato fondente (60-70% di cacao) - 1 uovo grande - 100 ml. panna fresca - 25 gr. zucchero - 1/2 cucchiaio liquore alla vaniglia - 30 gr. burro - 1 pizzico sale
Procedimento
A bagnomaria, sciogliete il cioccolato fatto a pezzi con il burro. Quando è tutto sciolto e perfettamente omogeneo, togliete dal fuoco. Montate il tuorlo con lo zucchero. Quando è bello bianco e gonfio, amalgamatelo al composto di cioccolato. Quindi unite il liquore alla vaniglia. Amalgamate la panna (montata non troppo ferma), unendo prima un cucchiaio e poi il resto, con movimenti dal basso verso l'alto. Quindi unite gli albumi, montanti a neve con un pizzico di sale. Mescolate sempre con movimenti dal basso verso l'alto (eventualmente unitene prima una piccola quantità per ammorbidore i composto, e poi il resto).Poi versate in stampini monoporzione e mettete in frigorifero per almeno 2 ore. O in freezer, avendo l'accortezza di togliere le ciotoline e metterle in frigorifero per 1/2 giornata, prima di gustarle. Questo passaggio dovrebbe rendere la consistenza ancora più fine (grazie ai cristalli di ghiaccio che prima si formano e poi si sciolgono). Ed io, il passaggio in freezer l'ho fatto, anche perchè dà la possibilità di prepararlo prima. In questo caso ho tolto il dolce dal contenitore (scaravoltandolo) ancora da surgelato. Così al momenti di servirlo ho dovuto solo spolverizzarlo di cacao ( e non ci sono stati problemi a staccarlo dal contenitore).

Inoltre ringrazio Manuela per aver pensato a me donandomi questo simpatico premio (scusa il ritardo .. ma con i miei tempi, piano piano arrivo anche io ....). E lo giro a tutte voi, che condividete con me la stessa passione. Ed io condivido con voi le mie gioie ...




Commenti

  1. come vorrei affondare il cucchiaino in questo dolce così cioccolatoso!!

    RispondiElimina
  2. Molto goloso questo dessert al cioccolato, fa venire l'acquolina in bocca! Ciao e buona serata

    RispondiElimina
  3. Federica : parole sante ...

    Italians do Eat Better : sai quando ti prende l'attimo di sconforto ?? Ecco .. proprio in quel momento un dolce così ti risolve tutto !!! Buona serata anche a te.

    RispondiElimina
  4. e se al posto della vaniglia mettessi la cannella? che ne dici? da vedere è una goduria...
    ciao

    RispondiElimina
  5. Ah santi numi Manu.. cosa mi fai vedere dopo che mi son appena sbaffata una tavoletta di cioccolato consolatorio!! ;-DDD Ma mi sa che questo lo fo quanto prima.. semplice semplice ed ho proprio voglia di mousse-rie.. ^.^

    RispondiElimina
  6. siiiii supercioccolatoso !!! ;-)

    RispondiElimina
  7. Qualsiasi nome abbia, è sicuramente il dolce per me!!Però....il liquore alla vaniglia...mai visto...c'è una marca, un nome??Altrimenti con che cosa lo sostituisco? Mi piace troppo da rifare subitissimo anche se è un attentato alla linea!!

    RispondiElimina
  8. Assolutamente si, direi che in questo caso il nome è un dettaglio! E' pura delizia!

    RispondiElimina
  9. insomma....per una come me che vivrebbe di cioccolato,questo è un elisir di lunga vita!!!!
    meraviglioso!!

    RispondiElimina
  10. Questo dolce lo faccio alla mia mamma (che tra l'altro si chiama come te!) quando arriva qui la settimana prossima... le piacera' senz'altro!

    RispondiElimina
  11. Manu, ieri sera abbiamo cenato con pasta e pomodoro comprati da voi: eccezionali entrambi.
    Allo scolar della pasta (Verrigni), mi sono ricordata le vostre raccomandazioni...era decisamente al dente!

    RispondiElimina
  12. ma non si può, non si può ... ma ti pare che una persona debba starsene li a guardare la foto e non poter far nulla? sei perfida, almeno allungane un cucchiaino ahahah
    bacioni e buon fine settimana
    Fiorella

    RispondiElimina
  13. Ale : va ugualmente bene. In questo caso io ho usato l'aroma di vaniglia per equilibrare l'acidità del cioccolato. Essendo dolce anche la cannella, va bene : il risultato è più speziato e sicuramente una bella variante !!!

    Alice : ma si .. e poi chi l'ha detto che il cioccolato fa ingrassare ??? E' così consolatoria che ne vale la pena !!

    FairySkull : hai centrato in pieno !!

    Milla : io ho usato il liquore alla vaniglia "Vanil" di Isolabella (che è poi il produttore del liquore "Zucca"). Io di solito lo uso per fare i miei cocktail casalinghi, ma si presta molto bene anche in cucina per aromatizzare i dolci (meraviglioso dentro il caffè shackerato). In alternativa potresti usare la fialetta di aroma di vaniglia o lanciarti su un'altro liquore, dando profumi diversi, come l'amaretto di Saronno o il Grand Marnier.

    Tania : ovviamente e assolutamente d'accordo.

    Dauly : siamo in due. Non c'è giorno che non mangi un poco di cioccolata. Satà il mio elisir di lunga vita.

    Chiara : è sicuramente uno dei più bei regali che potrai farle. Fatto con le tue mani, per tua mamma, avrà un sapore impareggiabile !!!

    Virgina : eravamo in attesa di sapere le vostre impressioni. Come ti dicevo .. tempi completamente indicativi (comunque sempre meglio una pasta, piuttosto ad una che scuoce). E poi Verrigni, come dicono, "è la pasta" !! I gusti sono personali, ma la sua pasta ti riempie davvero la bocca, con grande eleganza !!! Grazie e un bacio

    Fiorella : abbiamo un'anima profondamente masochista. Scriviamo di cose che abbiamo mangiato sempre lontane dalle nostre padelle e, sia che leggiamo, sia che scriviamo, ci infliggiamo sempre fame e golosità !!! E' il nostro destino .... Buon WE anche a te.

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari