Seppie in rosso con patate nere


Farsi avvolgere da profumati vapori culinari è sicuramente una delle cose più piacevoli, poetiche e romantiche di questa stagione.
Sono sottili fiamme di sapore che si sollevano dai nostri piatti fumanti, o da pentole appena tolte dal fuoco.
Che gioia poterne annusare il profumo, appena dischiudiamo un coperchio, preannunciando aromi, sapori e caldi sorrisi, da parte di chi condividerà con noi il pranzo.
In fondo, in un piatto ci può essere tutta la poesia del mondo.
Ed io voglio poter condividere con voi tutta la magia e la poesia di questo piatto fatto con il cuore, che è il mio ingrediente segreto ....

N.B. : Le dosi indicate vanno bene per un'antipasto o un secondo leggero.

Ingredienti per 2 persone : 400 gr. seppie già pulite - 300 gr. patate a pasta gialla - aglio - 1 scalogno - 100 gr. passata pomodoro - 1 bustina nero di seppia (o la sacca naturale delle seppie) - olio e.v.o. - sale - pepe nero - prezzemolo - alloro - timo - peperoncino - buccia di limone grattugiata - 2 bacche di ginepro - un pezzetto di alga kombu (facoltativo) - 1 nocina di burro

Procedimento

Per le patate nere : rosolate 1/2 scalogno tritato in 2-3 cucchiai di olio con una foglia di alloro. Filtrate l'olio e versatelo in un'altra pentola. Versate le patate tagliate a cubetti ed uno spicchio d'aglio in camicia. Fatele insaporire, rigirandole. Insaporitele con un pizzico di sale. Versate un mestolo di brodo vegetale (o acqua calda), il nero delle seppie e scioglietelo per bene; unite anche un rametto di timo. Portate a cottura (io ho unito circa 3 mestoli di brodo). Al termine regolate di sale ed insaporite con un pizzico di prezzemolo tritato ed il pepe macinato al momento (eliminate aglio e timo). Alla fine insaporite con un nocciolino di burro e non rabbrividite : ci stà bene !!!
Il tempo di cottura varia dalla grandezza dei dadi di patate e dal tipo che usate : comunque fate attenzione a non cuocerle troppo per non farle disfare. E' bello mantenerle in forma e sostenute.

Per le seppie rosse : pulite le seppie e tagliatele a filetti. Rosolate 1/2 scalogno tritato nell'olio (come sopra) con una foglia di alloro. Filtrate l'olio e versatelo in un'altra pentola (io ne ho usata una di coccio). Unitevi l'aglio in camicia e le seppie e fatele insaporire per qualche minuto. Quindi versate la passata di pomodoro, le bacche di ginepro, un rametto di timo ed un pizzico di peperoncino e portate a cottura (circa 1 ora, comunque dipende dalla grandezza delle seppie : se sono piccole bastano 40 minuti, se sono grosse occorrerà anche un'ora e mezza). Infatti, è meglio cuocerle dolcemente per farle diventare morbide.
Comunque, cuocetele sino a quando saranno tenere, aggiungendo un pò di acqua se il sughetto tende ad asciugarsi eccessivamente. Con le seppie, io ho messo anche un pezzetto di alga kombu, così da aver un maggior sapore "di mare" e per provare ad usarla in modo diverso da come faccio di solito (cioè per la cottura di legumi e cereali), ma non è indispensabile. Al termine, eliminate le bacche di ginepro, l'alga (se l'avete usata), timo ed aglio; pepate ed insaporite con prezzemolo tritato. Molto probabilmente non occorrerà salare, perchè lo sono già le seppie e l'alga, quindi non aggiungetene inizialmente, per evitare di avere un piatto salatissimo.
Il piatto è più buono, se fate riposare la preparazione prima di mangiarla, così che i sapori si amalghimino bene (insomma .. potete anche prepararlo la mattina per la sera .. comodo comodo).

Per l'impiattamento : con un coppapasta, fate una torretta di patate calde. Spolverizzate con un pò di buccia di limone grattugiata e versatevi sopra le seppie con il loro sughetto. Rifinite con un filo d'olio e servite.

Commenti

  1. wow bellissimo questo piatto!! complimenti!! bello anche il contrasto dei colori..lo segno! bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  2. Ma dai? le patate con il nero di seppia?? una ricetta davvero particolare e raffinata! e poi con anceh le seppioline viene un iatto completo e molto invitante!
    Ma la chicca del nero sulle patate....bravissima!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Le patate al nero di seppia hanno colpito anche me! Bellissimo l'effetto cromatico del piatto!

    RispondiElimina
  4. alga ko0mbu per addensare e dare anche un poco di sapore di "mare" in più vero?
    che piatto .. mi piace proprio!

    RispondiElimina
  5. Ecco un'altro modo veloce di cucinare le seppie invece del solito.....seppie e piselli che a me sinceramente mi aveva un po' stufato.....brava

    RispondiElimina
  6. la tua introduzione e la foto trasmettono un calore che non immagini :) proprio una bella sensazione... grazie

    RispondiElimina
  7. Complimenti cara una ricetta intrigante, da veri gourmet! Baci Manu.

    RispondiElimina
  8. Federica : grazie mille. Sei troppo carina !!!

    Manu e Silvia : è un modo per .. giocare un pò !!!

    Furfecchia : grazie. Adoro il nero in cucina .. a dire il vero adoro il nero a prescindere !!!

    Fiordivanilla : è bello "spostare" un pò gli ingredienti.

    Masterchef : ti capisco perfettamente !!!

    Tibia : e ne abbiamo bisogno di calore adesso ...

    Manu : grazie mille. Sono piccolissimi "attacchi d'arte" .... mi piace il colore nella cucina !!!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari