Spaghettoni alla frutta secca ... e non chiamatele semplici briciole


Oggi vi racconto quello che ho preparato ieri sera. Innazitutto ho passato una bella serata romantica con il mio maritino, che ha apprezzato particolarmente questi spaghetti, che sono strettamente imparentati con i ben più noti pici con le briciole.
Ed i tradizionalisti arricceranno pure il naso .. ma il piatto si ispira soltanto .. ed in definitiva è un'altra cosa !!!
Li ho fatti in versione un pò più leggera (in termini di digeribilità, quindi niente aglio soffritto ... che sarà pur buono, ma tende ad essere poco digeribile per me).
Perciò, a scanso di equivoci, di solito agisco con grandi strofinate o utilizzo in camicia. Ma in questo piatto avevo bisogno di un sapore un pò più importante : pochi ingredienti, ma quelli che ci sono, si devono sentire.
E così ho utilizzato la tecnica dell'olio aromatizzato. La prima volta che l'ho usato, dopo averlo letto sul libro Gusto e Armonia - Aimo e Nadia, me ne sono innamorata e da allora lo uso spesso (in più varianti di sapore) come base saporosa per i condimenti della pasta. In questo modo, quando si mangia il piatto, si percepisce in modo spiccato aroma e sapore di aglio (nonchè il piccante del peperoncino). Ma poi svaniscono e lasciano il palato pulito e pronto per il resto !!!
Che dire ....sono spagnetti con briciole di pane al farro e frutta secca. Resi ancora più saporiti dalla colatura (che sapete amo molto) e profumati dalle erbe aromatiche e dalla buccia di limone.
Semplicissimi .. veri e saporitissimi !!! La felicità in un piatto ....

INGREDIENTI (per 2 persone)
: 150 gr. spaghettoni, 20 gr. noci e nocciole tostate e tritate grossonalamente, 15 gr. briciole di pane secco (meglio se di farro .. poi spiego come farle), aglio, 1 cucchiaio di colatura di alici, olio e.v.o., sale, 1 peperoncino di Cayenna, pepe nero, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, buccia di limone non trattato, timo e finocchietto, prezzemolo tritato
PROCEDIMENTO
Versate 4 cucchiai di olio in un pentolino con 1/2 spicchio d'aglio, 1 rametto di timo, 1 di finocchietto, 1 peperoncino spezzato a metà, 1 pezzetto di buccia di limone ed 1 grano di pepe nero. Mettetelo sul fuoco a fiamma bassa e tenetecelo fino a quando inizierà leggermente a fremere (e vicino ad un rametto si formeranno le prime bollicine). Versatelo in una tazza con tutti gli aromi, fatelo raffreddare, coprite e lasciate aromatizzare fino al giorno successivo. Il giorno seguente filtrate l'olio, che è così pronto.
Tostate le fette di pane in forno, mettendole su un foglio di carta forno strofinato di aglio. Fatele raffreddare prima di metterle (sbriciolate grossolanamente) in una ciotola precedentemente strofinata (ancora !!) di aglio con le foglie di un rametto di timo e un pizzico di prezzemolo tritato.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Nel frattempo mettete 2 cucchiai di olio aromatizzato in una grande padella, unitevi la colatura e qualche cucchiaio di cottura della pasta. Scolate la pasta al dente e passatela nella padella con l'olio aromatizzato. Mescolate la frutta secca alle briciole di pane tostato, ed insaporite con un pizzichino di buccia di limone. Per mantecare, unitevi il trito secco, un cucchiaio di fomaggio (va benissimo anche un pecorino siciliano) e pepe nero macinato al momento.
Rifinite con un giro d'olio (magari Moraiolo) e servite, se volete, con un bel bicchiere di Nero d'Avola passato solo in acciaio.
Una vera goduria !!!


Commenti

  1. Decisamente una vera goduria!!

    RispondiElimina
  2. buone buone buone, un piatto per favore. Grazie:D

    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Che bella questa frase " la felicità in un piatto" mi hai entusiasmata con questo piatto, mi segno anche il nome del libro lo voglio leggere sembra veramente interessante!

    RispondiElimina
  4. cara,a parma la colatura di alici è praticamente introvabile...secondo te posso risolvere con un paio di acciughe sciolte nell'olio??
    a parte questo mio problema,questi spaghettoni sono deliziosi!!

    RispondiElimina
  5. Io non arriccio certo il naso: essendo allergica all'aglio, io i pici con le briciole li faccio soffriggendo il pane nell'olio normale.. e devo dire che vengono ugualmente buoni. Quindi sono certa che anche i tuoi saranno stati ottimi, soprattutto se arricchiti dalla raffinata colatura, che ancora non sono riuscita a trovare!

    RispondiElimina
  6. Ho letto varie ricette di sughi per la pasta con la frutta secca, ma non l'ho mai provata...Prima o poi...

    RispondiElimina
  7. Quanti profumi meravigliosi racchiusi in questo piatto!
    Ogni volta che leggo le ture ricette commento tra me e me la tua abilità e versatilità ed è quanto mi è accaduto anche stasera, leggendo gli ultimi tuoi post :))

    RispondiElimina
  8. Paola : grazie mille.

    Mariluna : te lo offro con piacere !!!

    Milla : sono sempre convinta che la felicità si nasconda nelle piccole cose. E noi che abbiamo questa passione, sappiamo quanto possiamo essere felici semplicemente gustando con gli altri un piatto preparata da noi !!! Se poi ci viene proprio bene, è il paradiso !!! Il libro, che è edito da Giunti, è interessante. Ho provato diverse ricette ed è sicuramente una bella fonte di ispirazione.

    Dauly : permesso accordato. Guarda, il sapore della colatura è un pò diverso rispetto a quello delle alici,anche se è simile; quindi sono assolutamente intercambiabili. Perciò vai tranquilla, viene buono ugualmente !!

    Onde99 : se hai la fortuna di trovarla, ti consiglio di provarla. E' veloce, pratica e molto versatile.
    Quando ci si avvicina leggermente a piatti della tradizione, vado sempre con i piedi di piombo, soprattutto se appartengono a culture diverse dalla mia. Ma trovo sempre maggiore libertà a fare cose che non mi appartengono, piuttosto che preparare "stravolgendo" un piatto che è un pò più nel mio sangue.

    Elel : la frutta secca è deliziosa mangiata da sola, insuperabile nei dolci e straordinaria nei salati !!! E poi fa tanto bene !!!

    Lenny : sei sempre di una dolcezza e cortesia quasi disarmante. Ti ringrazio per le tue belle parole, che trovo davvero commoventi. Mi ha dato una carica di buonumore incredibile (e con questo cielo bigio è quasi incredibile). Grazie a te !!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari