Passatelli asciutti con burro e acciughe al profumo di tartufo


Ogni tanto mi prende la voglia di piatti di casa, volendo poveri, ma casalinghi e rassicuranti. E così mi piace pescare nella tradizione per fare piatti che a volte trovo più sorprendenti di tante strane novità, che comunque (onestamente) mi piace provare e gustare.
Questa volta ho provato a fare i passatelli, che saranno pure tradizionali in Emilia, ma per me sono davvero nuovi (prima volta che li cucino e li assaggio).
I passatelli nascono sicuramente come piatto di riciclo del pane vecchio avanzato. Ed io ho trovato davvero un pò ridicolo dover comprare del pane una settimana prima, apposta per farlo seccare, per poi poter fare i passatelli.
Ma faccio questo e molto altro ... in fondo questi passatelli così poveri non sono ....

Ingredienti per 2 persone
Per i passatelli : 100 gr. pangrattato (ricavato dal del pane a pasta compatta, quindi si al pane tradizionale che si fa qui con strutto e olio; da evitare i pani come il francese, il toscano, pugliese, ecc...) - 30 gr. parmigiano reggiano grattugiato (io ne ho usato uno stravecchio)- 2 uova (medio-piccole) - poca buccia limone grattugiata per profumare - pepe - un pizzico di sale - 1 alga kombu (facoltativa, da mettere nell'acqua dove bolliremo i passatelli)
Per il condimento : 40 gr. burro - 2 acciughe sott'olio (o 3 se piccole) - 1 spicchio aglio - foglie di timo e maggiorana
Per il piatto : olio al tartufo bianco
Per lessare i passatelli : acqua bollente salata con una foglia di alga kombu

Procedimento
Per i passatelli : in una terrina mescolate il pangrattato al formaggio. Unite anche un pizzico di sale, la buccia di limone e il pepe macinato. Fate una fontana e rompetevi dentro le uova. Mescolate con una forchetta, inizialmente per rompere le uova ed amalgamare tuorli ed albumi. Poi amalgamatevi il composto secco, sino ad avere un impasto compatto ed elastico (che non si sbricioli - impastatelo con le mani). Se necessario aggiungete un pò d'acqua se è troppo asciutto, o altro pangrattato se troppo morbido. Fate riposare l'impasto per 30-60 minuti avvolto con pellicola trasparente a temperatura ambiente. Poi mettete il composto nello schiacciapatate con disco a fori larghi e, schiacciando, tagliateli con un coltello ottenendo così i passatelli. Disponeteli su un vassoietto di cartone. Lessateli in abbondante acqua salata con l'alga e scolateli quando vengono a galla. Conditeli con il burro sciolto in un contenitore precedentemente strofinato di aglio (a cui avrete aggiunto anche le acciughe sciolte) ed insaporite con foglioline di timo, maggiorana e pepe bianco macinato al momento. Servite in piatti, che avrete spennellato con olio al tartufo.

Se ovviamente avete del tartufo fresco, potete affettarlo sopra .. ma io tutta questa fortuna non l'ho avuta .....

Commenti

  1. Buoni, buoni, buoni!
    Le prugne non le faccio reivenire in niente. Ci infilo dentro una mandorla, le arrotolo con la pancetta e le infilo in forno.

    RispondiElimina
  2. Fantasie : anche io con le mandorle dentro, ma le ho sempre spadellate in padella (dove si potrebbe spadellare altrimenti ???) Vabbè .. domande ovvie ...

    RispondiElimina
  3. Con questo condimento non li ho mai mangiati. Mi sembrano ottimi :-)

    RispondiElimina
  4. ecco un'emiliana doc che ti fa un applauso!!!!
    sai quante volte capita che i passatelli non tengano e vadano per la pentola??anche alle esperte.....i tuoi sono perfetti,per le dosi,io metto più parmigiano......o',che parmigiana sarei!!??

    RispondiElimina
  5. ecco un 'ottima idea per il mio tartufo che non so usare...perchè non vieni anche tu a aprtecipare al contest DOP?ti aspetto!

    RispondiElimina
  6. CorradoT : a me l'abbinamento acciughe-tartufo piace tantissimo !!

    Dauly :hai assolutamente ragione, di solito ci va più parmigiano, ma visto che avevo anche le acciughe che condivano, ho preferito metterne di meno per far sentire tutti i sapori. In fondo lo sappiamo tutti : il parmigiano è il vero re della tavola !!! E tu, lo sai bene !!

    Genny G. : ti ringrazio per il tuo invito. Corro a vedere se faccio ancora in tempo !!! Grazie per la tua cortesia !!

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono moltissimo i passatelli e sono il piatto preferito dei miei bambini. Anche asciutti sono deliziosi e con questo condimento saranno una favola. Io però utilizzo come quantità di formaggio peso doppio rispetto al pane grattugiato, così mi ha insegnato mia suocera per non sentire solo il gusto del pane ma è un pemsiero personale.
    Grazie Manu. Bravissima come sempre. Baci, Paola

    RispondiElimina
  8. Paola : concordo con te che una versione con quantità maggiore di parmigiano la rende davvero nobile, e bella saporita (il parmigiano in effetti non è pane). E sarà la prossima versione che provo, con un altro condimento (ora che li ho scoperti, chi mi ferma più ??). Grazie a te .

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari