Spada grigliato su foglie di patate con salsa aromatica al burro e pepe rosa


La settimana scorsa ho visto il nuovo contest di Un tocco di zenzero sul burro di Fattorie Fiandino, e mi ha subito entusiasmato.
Il burro negli ultimi anni è stato un pò demonizzato, come se fosse l'unico responsabile di malattie ed eccessi. In realtà in casa mia non è mai stato bandito, perchè non è mai un problema di prodotto, semmai di quantità .. e non è che si usi propriamente come l'acqua. Come sempre, poco ma buono, e quando occorre, tanto vale usarlo e goderne. Con la sua morbida avvolgenza, con il rassicurante calore che diffonde ... come posso farne a meno ??
E poi sfido chiunque a preparare frolle decenti, besciamelle .. o anche un semplice riso in bianco, che con burro e parmigiano è il mio vero "comfort food" !!

Ingredienti per 2 persone
Per il pesce : 1 fetta di pesce spada da 200 gr. - pepe bianco - buccia di limone grattugiata - erbe aromatiche (2 rametti di timo, un rametto di maggiorana e 2 foglie di salvia) - due cucchiai di olio e.v.o. - sale - 1 spicchio aglio
Per le foglie di patate : 1 patata a pasta gialla media - parmigiano grattugiato - timo - prezzemolo - salvia - burro fuso - sale - pepe nero - 1 spicchio aglio
Per la salsa : 20 gr. burro - 1 spicchio aglio - 1 cucchiaino di grani di pepe rosa - 1 acciuga sott'olio - aneto fresco

Procedimento
Strofinate una terrina di aglio. Togliete allo spada la pelle e tagliatelo a dadoni; metteteli nella terrina. Insaporitelo con pepe macinato, buccia di limone, le erbe aromatiche (intere, così da poterle eliminare facilmente) e l'olio; coprite con pellicola trasparente e fate marinare in frigorifero.
Affettate sottilmente le patate e sbollentatele velocemente in acqua bollente salata, per un minuto e mezzo circa. Scolatele e disponetele su un grande piatto a raffreddare. Disponete un foglio di carta forno su una teglia e strofinatelo di aglio. Fate uno strato di patate. Ungetelo, con l'aiuto di un pennello, di burro fuso. Insaporitelo con pepe nero macinato, gli aromi tritati ed il formaggio grattugiato. Fate un'altro strato di patate e ripetete (fino ad esaurimento).
Cuocete in forno caldo a 180° per 10-15 minuti.
Eliminate le erbe aromatiche dallo spada e salatelo. Grigliate i dadi di pesce spada per pochi minuti su una piastra, in modo da mantenerlo morbido (va bene anche una padella antiaderente).
Per la salsa : strofinate di aglio una ciotola. Mettetevi il burro e fatelo fondere (bagnomaria o microonde). Quindi unitevi l'acciuga (che avrete sciolto molto dolcemete in un pentolino con un cucchiaino di acqua), il pepe rosa e l'aneto spezzettato con le mani.
Servite, disponendo in ogni piatto la torretta di patate. Mettetevi sopra i dadi pesce spada e nappate con abbondante salsa al burro.... molto avvolgente !!



Commenti

  1. Concordo sul burro, che adoro letteralmente... io, per la verità, ne faccio un uso piuttosto libero e non mi vergogno ad ammettere che lo trovo assolutamente molto più buono dell'olio, anche di quello nuovo. Non so che farci. E poi questo piatto è bellissimo, io mi fiondo ovunque ci sia il pesce!

    RispondiElimina
  2. come dice Julia Child, quando assaggi qualcosa di buono e ti domandi cosa ci sia dentro, la risposta è: burro! :)
    la tua ricetta è veramente chic

    RispondiElimina
  3. adoro il pesce....questo deve essere eccezionale!

    RispondiElimina
  4. Onde99 : hai ragione; rende tutto molto più morbido, ed ha una capacità di amalgamare i sapori che definirei unica !! Un nocciolino alla fine ci stà sempre bene. Anche con il pesce.

    Lise.charmel : parole santissime ... non c'è niente che lo sostituisca .. il burro è burro e rende tutto molto più carezzevole !!!

    Federica : è un ottimo antipasto, ma anche un secondo (magari in dosi un pò più consitenti). Il connubio burro-patate-spada è veramente buono !!! E poi il pepe rosa gli dà una marcia in più ...

    RispondiElimina
  5. Concordo con te, meglio poco, ma buono e poi il troppo stroppia, ma se mangiato in modo oculato anche il burro nonfa di certo male, certo che se uno ne fa fuori un panetto al giorno allora tuttoo cambia!

    A me il pesce spada non piace molto, ma forse perchèl'ho sempre mangiato in modo un pò anonimo in questa maniera mi attira molto molto!

    RispondiElimina
  6. In casa si mangia spesso il pesce,questa mi sembra un'ottima ricetta per variare un pò ma con gusto.

    RispondiElimina
  7. ottima ricetta! anch'io non uso molto il burro, ma quando la ricetta lo esige s'ha da fare insomma :) e poi vuoi mettere la rotondità del gusto? aaaah che fame...

    RispondiElimina
  8. Ho letto le ultime ricette che mi ero persa: un viaggio intorno al mondo!!!
    Potresti scrivere un libro con le tue raffinate e fantasiose ricette: sei una forza in cucina!
    Il burro se buono conferisce ai piatti (e soprattutto ai dolci) una gentilezza irrinunciabile!
    Mi piace l'abbinamento delle patate al pesce spada :))

    RispondiElimina
  9. Milla : mi associo su tutta la linea. E anche io (come si può ben vedere) amo il pesce.

    Ilcucchiaiodoro : grazie mille, anche per essere passata !!!

    Tibia : e poi come posso fare burro e alici senza ???

    Lennny : grazie mille. I tuoi commenti mi commuovono sempre e mi regali un sorriso ogni volta che ti leggo !! Grazie ...

    RispondiElimina
  10. Sandra : ma figurati. Adesso ti mando tutto e metto il logo del benefattore. Sono un pò persa ....

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari