"Pappa" alle canocchie


Tutti cresciamo da bambini con il mito della pappa con il pomodoro .. vuoi per la canzone .. vuoi che inizialmente il cibo è tutto chiamato "pappa" ... in ogni caso per me da piccola era una pastasciutta con il pomodoro.
Solo crescendo ho capito che quella che io ero convinta di mangiare non era la pappa con il pomodoro della famosa canzone.
E così ho provato la prima volta a cucinare quella vera .. ed in estate .. con i pomodori freschi .. anche mangiata fredda era assolutamente deliziosa !!!
E così ho provato a farla anche in inverno, con i pelati, per rendere omaggio al pane toscano che mi graziava della sua presenza in casa !!
E questa volta l'ho cucinata aggiungendo le canocchie ed utilizzando il loro brodo per cuocerla, così da darle un dolce sapore di mare !!
E devo dire che l'esperimento è stato approvato in pieno : non solo è diversa, ma forse qualcosa ci guadagna.

E allora dico anche io "Viva la pappa con il pomodoro" .. e aggiungo anche " le canocchie" !!!

Ingredienti per 2 persone : 350 gr. pelati S. Marzano DOP - 8 canocchie - 1 spicchio aglio - 1 foglia di alloro - 1 foglia di salvia - basilico - sale - peperoncino di Cayenna - pepe nero - una fetta e mezzo di pane toscano (o due se sono un pò piccole) - limone - prezzemolo tritato - olio e.v.o.
Per il brodo di canocchie : 20 gr. carota - 10 gr. sedano - 20 gr. cipolla bionda - 1 foglia di alloro - 1 gambo di prezzemolo senza foglie - 1 spicchio d'aglio - 2 bacche di ginepro - 2 grani di pepe nero - carapaci e teste delle canocchie - sale - 1 foglia di basilico - un pezzetto di buccia di limone e uno di buccia di arancia (non trattati)

In più : crostini di pane toscano tostati

Procedimento
Per il brodo : mettete in una capace pentola tutti gli ingredienti meno le canocchie (carota, sedano e cipolla tritati grossolanamente), coprite con acqua fredda (1 litro circa) e portate a bollore. Quindi tuffatevi le canocchie intere e lessatele per un minuto. Quindi scolatele e ricavate la polpa. Rimettete teste e carapaci nella pentola, riportate a bollore e fate sobbollire per mezz'ora a fuoco dolce. Al termine filtrate, schiacciando per bene per prelevare tutti i succhi (dopo aver eliminato l'aglio).
Fate insaporire l'aglio in camicia con la foglia di alloro e 2 di salvia in un cucchiaio di olio. Quindi versatevi i pomodori e fateli insaporire per cinque minuti. Aggiungete poi il pane privato della crosta e fatto a pezzi (io l'ho precedentemente tostato in forno, in modo da seccarlo maggiormente) e cuocete ancora per 5 minuti. Quindi versate 2 mestoli di brodo e cuocete per una mezz'oretta. Al termine eliminate gli aromi, regolate di sale, pepe, peperoncino di Cayenna ed insaporite con prezzemolo tritato
A parte, insaporite le canocchie con sale, pepe, prezzemolo tritato, succo di limone e olio e conservatele in una ciotola strifonata di aglio, coperta con pellicola trasparente.
Al momento del servizio, riscaldate la zuppa (se fosse necessario, aggiungete qualche cucchiaio di brodo per renderla più fluida), versatela in piatti o fondine indivuduali. Mettete al centro di ogni piatti un mucchietto di canocchie e rifinite con un filo di olio a crudo. Servite con crostini caldi a parte.

Commenti

  1. Decisamente più gustosa e raffinata della pappa al pomodoro!
    bellissima idea!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Che bella! riesco quasi a sentirne il profumo...

    RispondiElimina
  3. Ma che bella innovazione !!! Mai avrei immaginato di inserire le canocchie nella ricetta della pappa col pomodoro!!
    Sembra molto fluida, gli hai dato una frullatina?
    Brava :-)

    RispondiElimina
  4. Ciao Manu, mi ha incuriosito molto il titolo del tuo post e quindi ho deciso di venire a farti una visitina...io conoscevo la pappa col pomodoro, ma l'aggiunta delle canocchie è geniale, infatti insaporisce ancora di più un piatto per me fantastico, complimentissimi!!! un bacio Luciana

    RispondiElimina
  5. Manu e Silvia : grazie ragazze !!

    Alessandra : miracoli della scienza ...

    Corrado : grazie. Non ho dato una frullatina. L'idea c'era, ma in mezz'ora di cottura e poi con il riposo il pane si è disfatto completamente e si è sciolto !!! Una volta tanto il minipinner è rimasto chiuso in dispensa !!!! Anche perchè per sicurezza ho eliminato la crosta del pane, e la mollica riesce a sciogliersi meglio. Ovviamente, se qualche pezzetto dovesse rimanere, si può frullare (come ho fatto in passato), anche se frullandola diventa un pò più collosa .. io la preferisco vecchio stile : non frullata !!!

    Luciana : di solito si può aggiungere acqua o brodo. Ma una versione più marinara incuriosiva anche me !!! E' una pappa col pomodoro che vuole essere una zuppetta di pesce !!! Ti ringrazio tantissimo !! Un bacio anche a te

    RispondiElimina
  6. Federica : grazie tantissime !!!

    Alem : si fa quel che si può ... grazie !!!

    RispondiElimina
  7. Ti ho letta in giro per il web, ti ho conosciuta su r&d e ti sono venuta a trovare.
    Complimenti per le ricette, vieni a trovarci su R&D più spesso ti aspettiamo.
    Rosenfrau

    RispondiElimina
  8. Rosenfrau : grazie per essere passata e per le tue belle parole !!! Passo di sicuro !!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari