Capesante affumicate con patate e salsa ketchup fatta in casa


Non vi racconterò di un week-end fatto più di pioggia che di sole. Nemmeno di crocchette di piselli che si sono sciolte nell'olio. E neppure di gelatine, che appena sformate si sono allargate in un lago color vermiglio. Perchè succede anche questo.
E' meglio che mi concentri su una salsa, che a dire il vero non ho mai particolarmente amato.
Sarà per la sua acidità .. o perchè quando vedo una salsa rossa penso ad un profumato sugo di pomodoro con cui condire la pasta.
Comunque, di certo non sono mai stata una fan del ketchup. E parlo di quello industriale, perchè ovviamente ho conosciuto sempre e solo quello.
Quindi per me non ci sono mai state patatine fritte con salse varie, ho sempre trovato il sale l'unico ed insostituibile condimento perfetto.
Ma a volte ci si deve ricredere, perchè se è vero che continuo a non amare la versione industriale, decisamente posso dire che mi piace quello fatto in casa. Accompagnato a del pesce, a della carne, o usato per fare una salsa agrodolce, è assolutamente insostituibile.
Questa volta, per azzardare un pò, ho voluto accompagnarlo a delle capesante cotte a vapore e poi fatte leggermente affumicare con del te.
Un piatto forse un pò insolito, ma davvero "squisitissimo" !! O almeno, è quello che mi è stato detto !!!!

Ingredienti per il ketchup : 1 litro di buona passata di pomodoro - 40 gr. peperone verde privato della pelle e tagliato a cubetti - 100 gr. cipolle bionde tritate finemente - 30 gr. zucchero semolato - 30 gr. zucchero di canna - 80 gr. aceto di vino bianco - un bel pizzico di cannella in polvere - 1 chiodo di garofano pestato al mortaio - 2 o 3 pizzichi di pepe del Bengala pestati al mortaio - 1/3 cucchiaio di paprica dolce - 1/3 cucchiaio di senape in polvere - 1/3 cucchiaio di sale
Procedimento
Mettete tutti gli ingredienti, meno gli zuccheri e l'aceto, in una casseruola, date una mescolata per amalgamarli fra di loro e mettete sul fuoco. Portate a bollore e cuocete con coperchio a fuoco bassissimo per una quarantina di minuti. Quindi passate la salsa al passaverdure. Rimettetela sul fuoco in un'altra casseruola pulita, con l'aceto e gli zuccheri. Mescolate e riportate a bollore. Questa volta cuocete per un'altra oretta sempre a fuoco dolcissimo e con coperchio. A questo punto la salsa è pronta. E' più buona se la fate un pò riposare. Ed ovviamente si può conservare sterilizzata in bottligliette di vetro.


Capesante affumicate con patate e salsa ketchup

Ingredienti per 2 persone : 2 capesante - olio e.v.o. - sale nero - ketchup - sale - pepe nero - erba cipollina
Per l'affumicatura : 1 cucchiaio colmo di te nero - 1 raso di riso - 1 raso di zucchero
Per le patate : 1 patata a pasta gialla - salvia - timo - pepe nero - sale - aceto bianco - 1 spicchio di aglio
Procedimento
Lessate le patate con la buccia con lo spicchio di aglio, una foglia di salvia, un rametto di timo, un pizzico di sale e 2 grani di pepe nero, partendo da acqua fredda. Quando sono pronte, scolatele e fatele raffreddare avvolte in uno strofinaccio inumidito con qualche spruzzo di aceto bianco.
Quando sono tiepide o fredde, sbucciatele e affettatele.
Insaporite le capesante con sale e pepe. Cuocetele a vapore per 5 minuti.
Ricoprite il fondo di un wok con due foglietti di carta stagnola. Mettetevi dentro un bel cucchiaio di te nero, uno di riso ed uno di zucchero. Accendete il gas e aspettate che il composto inizi a fumare (lo zucchero inizia a caramellare e poi a bruciacchiare, facendo così profumare anche il te, e così si forma il fumo).
Mettetevi sopra una base bucata con dentro le capesante, coprite con un cestello e fate affumicare per 5-10 minuti circa (lontano dal fuoco).
Quindi togliete le capesante dall'affumicatura.
Servite una fettina di patata per capasanta. Salatela con un pizzico di sale nero. Disponetevi sopra la capasanta e rifinite con salsa ketchup, un goccio di olio e.v.o ed una sforbiciata di erba cipollina fresca.

Commenti

  1. wow! che ricetta particolare. L'affumicatura mi attira, chissà che profumo. Il ketchup mi piace, figuriamoci fatto in casa!!! che brava!

    RispondiElimina
  2. ciao manu
    scusami la latitanza, sono nel caos. quanto prima rientrerò alla normalità :-)
    splendide capesante!
    ciao

    RispondiElimina
  3. Grande Manu!!! sei il mio grande conforto perchè il fatto che certe catastrofi gastronomiche non succedano solo a me mi consola parecchio. Devo dire che il tuo ketchup arriva proprio nel momento giusto perchè in casa mia se ne consuma parecchio e se posso evitare quello industriale meglio no? Il gusto è simile o trovi delle grosse variazioni?...sai...i bambini potrebbero avere qualcosa da obiettare!
    Da provare anche le capesante che peraltro io adoro! Grazie, bravissima come sempre. Un bacio. Paola

    RispondiElimina
  4. Particolare l'affumicatura. Le cpesane mi piacciono molto e la ricettina mi ispira davvero tantissimo. La proverò sicuramente quanto prima.

    RispondiElimina
  5. Io credo che questo piatto sia veramente meraviglioso!!!!
    A quanto pare è stato un week end cuciniero disastroso anche per te? ;)

    RispondiElimina
  6. Acquolina : grazie tantissime. Questo modo di affumicatura l'ho letto nella sezione di cucina del Corriere della Sera. L'ho voluto provare ed è delizioso : affumicare con il te fa sprigionare profumi nuovi in cucina !!!

    Barbara : ma non ti scusare. Anzi ti capisco molto bene .. è bellissimo girare per gli altri blog, ma a volte il tempo non è davvero sufficiente !!!

    Paola : il gusto è abbastanza simile, anche se risulta decisamente meno acido. Eventualmente per avere un gusto un pò più acidello basta mettere un pò di aceto in più (e comunque varia anche in base al livello di acidità dell'aceto stesso). Comunque io lo trovo abbastanza somigliante ... resta solo da provare a darlo ai bambini, che sono la prova più dura !!!!

    Paola : anche io le adoro, hanno una dolcezza ed un sapore unici !!!

    Alem : colpa della pioggia ... è sempre colpa del tempo !!!!

    RispondiElimina
  7. beh che dire......sono rimasta senza parole una presentazione degna di un grande chef.....idea molto originale l'avrei assaggiata molto volentieri!!!! ciao

    RispondiElimina
  8. Masterchef : grazie tantissime. Come sempre, troppo gentile !!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari