Dall' Asia i Gyoza

Quanto mi piace fare delle piccole incursioni nelle cucine degli altri ...
Non preoccupatevi, non ho assolutamente intenzione di venire ad occupare "fisicamente" anche la vostra cucina, ne ho già abbastanza della mia, soprattutto da ripulire.
Quello che intendo è il divertimento di provare i gusti degli altri, e cercare di avvinicinarsi e di comprendere così paesi che possono essere anche lontanissimi da noi. E che proprio grazie alla loro distanza e alle loro risorse hanno dato vita a fantasiose varianti di quello che potrebbe essere superficialmente definito "cibo", fatto solo per sfamarsi e riempire la pancia.
Di certo la nostra vita culinaria è ben diversa da quella, ad esempio, di un koala, che si ciba solo ed unicamente di foglie di eucalipto .. diciamo che abbiamo maggiore possibilità di spaziare. E allora, perchè non farlo ??

Ho preso spunto anche dal contest di CRISTINA , che ha pensato di raccogliere ricette di tutto il mondo. Scadenza il 5 di giugno.

Ed io partecipo con i gyoza, che sono dei ravioli di origine cinese, ma ormai diffusissimi anche in Giappone.
E' un modo diverso di intendere la pasta ... ma quanto mi piace !!!



Ingredienti per 2 persone
Per la pasta : 150 gr. farina 00 - 80 gr. acqua tiepida - sale
Ingredienti per il ripieno : 100 gr. lonza macinata - 100 gr. cavolo cappuccio affettato sottilmente - 1 spicchio di aglio - zenzero in polvere - 1 cucchiaio salsa di soia - olio di semi per cuocere - 1 cucchiaio raso zucchero - sale - pepe - erba cipollina
Salsa di accompagnamento : 80 gr. salsa di soia - 30 gr. aceto bianco (non troppo acido, abbastanza dolciastro) - zenzero in polvere- 1 pizzico zucchero

Procedimento
Per la pasta : fate una fontana con la farina setacciata. Aggiungete due o tre pizzicho di sale. Versate al centro l'acqua tiepida, quindi impastate, sino ad ottenere una pasta abbastanza morbida, che però non attacca. Fatela riposare per 1/2 ora in frigo avvolta con pellicola trasparente.
Per il ripieno : affettate molto sottilmente il cavolo e marinatelo con un pò di sale per una quindicina di minuti, così da fargli perdere l'acqua. Quindi strizzatelo ed asciugatelo con carta assorbente. Tagliatelo grossolanamente, in modo che si amalgami meglio alla carne. Mescolatelo alla carne cruda macinata ,lo zenzero in polvere, l'erba cipollina tagliuzzata. Aggiungere la salsa di soia, lo zucchero, sale e pepe e mescolare bene il tutto. Lasciate riposare per mezz’ora al fresco, in una ciotola strofinata di aglio. La pasta andrà farcita con questo ripieno.
Al momento di cucinare, stendete la pasta spessa come per i tortelli (io ho usato la macchinetta) e tagliatela a cerchi di 10 cm. circa di diametro con un coppapasta.
Farciteli con il ripieno, facendoli abbastanza "cicciotti" e richiudeteli, facendo delle pieghette (tipo pences) solo da una parte.
Se la pasta non dovesse attaccare bene, bagnate il bordo con un pennello intinto in acqua, prima di chiudere. Disponete i ravioli su un vassoio cosparso di farina.
Per cuocerli : ungete leggermente una padella larga con olio, mettetevi i ravioli che stiano in piedi e tostateli a fiamma alta, senza girarli, in modo che la base colorisca.
Quindi abbassate la fiamma (così che la temperatura si riduca un pò) e bagnate con acqua (che deve arrivare a circa metà ravioli - circa 3 mm.). Coprite con coperchio e cuocete a fuoco medio (5-10 minuti .. dipende dallo spessore della pasta e da quanto si è seccata). Quando l'acqua è evaporata quasi del tutto, togliete il coperchio e cuocete per qualche istante, così che si asciughino completamente. Serviteli con la salsa, preparata mescolando gli ingredienti.

Commenti

  1. Questi sono proprio buoni... grazie per aver pubblicato la ricetta!

    RispondiElimina
  2. siiii sono davvero meravigliosi questi "ravioli", bravissima!

    RispondiElimina
  3. Io adoro le cucine di tutto il mondo, ma ancora non mi sono cimentata a provarla a fare in casa. Ma come al solito tu sei proprio fenomenale!!

    RispondiElimina
  4. credevo fossero più complicati....gli ingredienti asiatici non mancano, potrei anche provarci ;-) ciao!

    RispondiElimina
  5. ...noi adoriamo ogni tua incursione nella cucina altrui!anzi, se una sera vuoi fare una capatina nella mia con questi ravioloni non c'è problema :) ma sai che coloriti e poi cotti in padella così non li ho mai assaggiati...grazie Manu, è così bello scoprire le varie 'culture del cibo' :) un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Alessandra : grazie a te.

    Betty : grazie moltissime.

    Elel : tu sei troppo gentile. In effetti è divertente cimentarsi con le ricette degli altri !!

    astrofiammante : non è così dura, e si può fare la ricetta con i propri ingredienti. Anche con del pesce o i crostacei al posto della lonza.

    Marzia : hanno la base strinatina che è un vero piacere per il palato !! Hai ragione, è bellissimo scoprire come mangiano le altre persone, grazie mille !!!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari