Tortina con crema di castagne e gianduia


Per una vita le castagne sono state sinonimo solo ed unicamente di caldarroste (per me).
Solo a nominarle mi viene ancora in mente quella sorta di "barile" di metallo da cui si sprigionava quel profumino particolare che sentivo fin da piccola nelle piazze delle città. Chissà perchè mi sembravano magici quei cartocci pieni di castagne fumanti, che riscaldavano nei primi mesi freddi.
Solo dopo essermi sposata ho iniziato a capire che ci sono tanti altri modi di usare le castagne, piatti dolci, salati, creme, mousse e contorni.
L'anno scorso le ho cucinate in tantissimi modi possibili e mi ero riproposta di non fare lo stesso quest'anno .. come si dice .. "il troppo stroppa" !!!
Ma non sono riuscita a trattenermi ... quando mai ce la faccio ....
Questa è una delle prime ricette della stagione !!!
Io l'ho servita sempre come dolcetto dopo caffè, ma va benissimo anche per un intermezzo pomeridiano.

Ed inoltre una comunicazione personale : come saprete, questo fine settimana a Firenze c'è deGustiBooks , la rassegna enogastronimica e di libri.
Sabato pomeriggio alle 15 sarò presente anche io nello spazio dedicato ai blogger enogastronomici per spignattare un mio piatto !!!
E speriamo bene ......

Ingredienti per 2 persone : 10 castagne intere (100 gr.) – 1 foglia di alloro – 1 pezzetto di bacca di vaniglia (o aroma di vaniglia) – 1 cucchiaio di rhum –3 cucchiai circa di zucchero di canna – latte o panna q.b. – un piccolo disco di pan di spagna, che servirà come base – 1 cucchiaino cacao amaro in polvere + quello alla fine per spolverare – 12 gr. cioccolato gianduia – un pizzico di cannella

Procedimento
Ricoprite uno stampino circolare di acetato. Chiudete la base con un foglio di pellicola trasparente.
Mettete alla base il disco di pan di spagna e spennellatelo con poco rhum.
Fate un taglio lungo le castagne e sbollentatele per 10 minuti in acqua bollente con la foglia di alloro.
Scolatele, mettetele all’interno di un canovaccio e sbucciatele, eliminando buccia e pellicina.
Mettetele in una padella con la vaniglia, un cucchiaio di rhum e lo zucchero di canna.
Bagnate con un goccio di acqua e latte e portate a bollore. Cuocete coperto sino a farle disfare.
Quindi aggiungete il cacao. Mescolate e togliete dal fuoco.
Passate la purea al setaccio.
Unitevi il cioccolato fuso con due cucchiai di latte (o panna) ed anche un pizzico di cannella.
Versate il composto sul disco di pan di spagna e fate raffreddare prima di mettere in frigorifero.
Al momento di servire, eliminate la pellicola, il disco di acciaio e il nastro di acetato.
Tagliate a spicchi e spolverate di cacao amaro.
Potete decorare con qualche castagna bollita, spellata e tenuta da parte e fatta saltare in padella con zucchero, rhum, vaniglia e uno o due cucchiai di acqua.

Commenti

  1. Ottimo diversivo per gustare il sapore delle castagne! E' senz'altro appagante, la foto la dice lunga... ebbrava!

    n.b. in bocca al lupo per sabato;-)
    n.n.b. ti avevo lasciato un commento nel post precedente ma qualcosa evidentemente non ha funzionato xchè non lo vedo + :-(
    Roby

    RispondiElimina
  2. FeelCook : lo sai che è capitato anche a me diverse volte ?? Ogni tanto su blogger non vengono salvati dei messaggi, infatti non ho ricevuto nulla nemmeno via mail. Era sulle tagliatelle ?? - Grazie e crepi il lupo !!!!

    RispondiElimina
  3. veramente deliziose!!!!!

    Complimenti

    RispondiElimina
  4. ...mi ispira tantissimo questa tortina!vabbè, ma con me non vale, pronunci "castagne" e io son già lì con l'acquolina...mi piacciono troppo! :D ma in una base di frolla secondo te resterebbe troppo asciutto???
    caspita, complimenti per lo spazio in degustibooks!!!!!!diventi una cuochetta strafamosa...è un bel traguardo e te lo meriti tutto...lo sai quanto ti stimo :) in bocca al lupo e facci sapere com'è andata!peccato abitare così lontane :(...un abbraccio!

    PS non avevo ancora notato la foto qui a destra...bellaaaa! :)

    RispondiElimina
  5. Ciao, Emanuela!
    Sarò senz'altro felice di conoscerti di persona!
    In bocca al lupo anche a te e ... ci vediamo sabato!
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. che bontà! buonissime le castagne con il cioccolato, che pazienza a spellarle, però...
    in bocca al lupo per sabato!
    Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  7. Le caldarroste dell'infanzia sono anche per me un ricordo pieno di emozioni, dolcezza e familiarità... Questa tortina però... che delizia, mi ispira infinitamente! Un caro saluto. Deborah

    RispondiElimina
  8. ommamma svengo! *____* adoro le castagne e questo dolce è fenomenale!

    RispondiElimina
  9. In bocca al lupo x sabato, purtroppo non ce la farò a venire come avevo, ivece, programmato...sigh!!

    Per la torta che dire...senza parole, la bocca in questo caso deve essere bella spalancata x assaporare questa delizia!!un bacio

    RispondiElimina
  10. oddio che goduria!Questo è un dolce superlativo!!!Che bbbbuonooo!!!!


    Un grosso in bocca al lupo per Sabato e un abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
  11. Francesca : grazie tantissime.

    Marzia : sono convinta che anche la frolla vada bene. Darebbe una sensazione un pò più croccante che non guasta mai. E si crea sempre un bel contrasto fra la crema morbida e la friabilità della frolla. Grazie tantissime per il tuo incitamento, mi fa un immenso piacere. Io non sono particolarmente avvezza ai complimenti, e di solito reagisco come un orsetto un pò goffo .... anche perchè penso sempre di non meritarli un granchè ... diciamo che non sono molto diversa da quella bambina che si nascondeva dietro alla gonna della mamma quando le facevano un complimento. Ma mi fanno ovvimente un piacere enorme !!! E la stima è assolutamente reciproca !!! Grazie.

    Giulia : ciao e ci vediamo sabato .. io sarò quella con le occhiaie profonde .. chissà se dormo questa notte !!!!

    Acquolina : grazie Francesca, crepi il lupo. Hai ragione, le castagne sono una gran bella scocciatura .. ma poi ti ripagano sempre !!!

    il sapore del verde : grazie Deborah. Anche io ho la sensazione che l'autunno profumi di caldarroste. E' così bello associare le emozioni a profumi e sensazioni, e quindi ririverle all'infinito !!

    FairySkull : non dirlo a me .... altro che adorare ....

    Milla : non parlarmi di piani che saltano .. è da agosto che faccio dei progetti, e poi le cose vanno continuamente al contrario ... ma poi passano questi periodi ?? Fortunatamente poi capita qualcosa di bello e divertente .. cerco di godermelo totalemente !!!! Grazie.

    UnaZebrApois : grazie e crepi (povero lupo .. inizia a farmi un pò pena ....). Un abbraccione anche a te !!

    RispondiElimina
  12. Ciao Emanuela! è un piacere conoscerti e conoscere questa tortina così sfiziosa... mi aggiungo ai tuoi sostenitori e vado alla ricerca di altre tue ricettine! a presto... dolcesalatopepato.blogspot.com baci

    RispondiElimina
  13. Erika : piacere mio. E sono lusingata che ti piacciano le mie ricette. Spero tu possa trovare dolci ispirazioni!! Un abbraccio

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari