Seppie alla vaniglia con sformatino di topinambour

Questa estate mi è capitato di assaggiare una meravigliosa tartare di seppie che era stata insaporita con spezie varie (che francamente non ho chiaramente identificato).Tranne quel delizioso sapore vanigliato che si sposava benissimo con la pastosità del mollusco.
Questa cosa mi è gironzolata per la testa fino alla settimana scorsa, quando mi sono decisa a provare l'ardito abbinamento.
Non ho fatto altro che preparare un olio aromatico alla vaniglia, basilico e aglio, tanto semplice  da fare quanto buono; le seppie sono state semplicemente spadellate, molto in fretta, in modo da mantenerle morbide e saporite. Ed ho accompagnato con un saporito sformatino di topinambour.
Ingredienti per 2 persone
Per le seppie : 350 gr. seppie da pulire – 1 pezzo di bacca di vaniglia (circa 5 cm.) – ¼ spicchio di aglio – 4 foglie di basilico - sale - olio e.v.o.
Per lo sformatino di topinambour : 400 gr. topinambur già puliti – salsa vellutata (realizzata con 10 gr. Burro, 13 gr. farina 00, 100 gr. acqua cottura dei topinambour) - 40 gr. uovo leggermente sbattuto - 1 o 2 cucchiai parmigiano grattugiato - 30 gr. porro (parte bianca) - olio e.v.o. – sale - pepe - limone

Procedimento
Preparate un olio aromatico scaldandolo leggermente (60°) con dentro la bacca di vaniglia divisa in due, aperta a metà e raschiata, l'aglio in camicia e il basilico (tanto olio quanto basta a coprire tutti gli aromi). Lasciatelo riposare fino al giorno successivo. Quindi eliminate aglio, basilico e bacca di vaniglia.
Lessate i topinambour (puliti) in acqua bollente salata per una decina di minuti (sino a quando saranno morbidi).
Nel frattempo rosolate il porro tritato, molto dolcemente, con l'olio e.v.o.
Aggiungetevi i topinambour scolati, e fateli insaporire ed asciugare (almeno una decina di minuti). Al termine, frullate e passate al setaccio.
Dovrete ottenere un composto non troppo acquoso. Se così non fosse, fatelo ancora asciugare su fuoco.
Preparate una vellutata facendo tostare un roux di burro e farina. Quindi unitevi l'acqua di cottura dei topinambour.
Fate addensare la salsa; al termine regolate di sale.
Togliete dal fuoco ed unitela ai topinambour, aggiungete il parmigiano, regolate di sale e pepe ed unitevi l'uovo (il composto deve essere tiepido per non cuocere l'uovo). Mescolate bene.
Imburrate ed infarinate due stampini usa e getta monoporzione di alluminio, riempiteli di composto e cuoceteli in forno caldo a 200° per 20 minuti (funzione ventilato), o sino a quando saranno dorati in superficie ed avranno preso sufficiente consistenza.
Pulite le seppie, eliminando inizialmente l'osso e poi staccando la testa dal corpo. Eliminate pelle ed interiora. Lavatele ed asciugatele.
Affettatele sottilmente e spadellatele molto velocemente con l'olio aromatico, toglietele dal fuoco, pepate e regolate di sale (tenete conto che sono salate per natura).
Servite lo sformatino, sformandolo con delicatezza (potete aiutarvi passando la lama di un coltello lungo i bordi).
Aggiungete le seppie alla vaniglia e rifinite con un po’ di insalatina verde.

Commenti

  1. Questa e' proprio una di quelle ricette che stimolano la mia fantasia. Adoro il topinanbour e trovo intrigante questo accostamento seppioline e vaniglia. Ma raccontaci un po le tue impressioni, com'e' riuscito il piatto?

    RispondiElimina
  2. ardito abbinamento...assolutamente da provare!! complineti!!

    RispondiElimina
  3. Un piatto raffinato ed elegante, ma anche molto semplice da preprare. Una volta ho assggiato le seppie al cocco enon erano niente male! Quindi credo che queste alla vaniglia non siano affatti da meno! Un bacione

    RispondiElimina
  4. seppie alla vaniglia???? mi incuriosisce molto!!!!
    complimenti .....da provare!!!!!

    RispondiElimina
  5. /Alessandro : hai ragione, non ho detto cosa ne penso. Ora spiego : a me è piaciuto moltissimo. Le seppie leggermente spadellate si mantengono morbide e leggermente pastose, leggermente salmastre e vengono addolcite dall'olio aromatizzato alla vaniglia. Poi io adoro il binomio aglio-vaniglia, secondo me si sposano bene e si esaltano l'un l'altro. Il basilico dà una nota vegetale che rinfresca il palato. Avevo paura che lo sformatino di topinambour rendesse il piatto un pò troppo dolce, invece con il parmigiano e il porro prende sapore e corpo, e quindi rende ancora più saporito tutto il piatto. Insomma .. mi è piaciuto e tanto !!!

    Federica : la vaniglia non entra spesso nei piatti salati, ma in certi è assolutamente FAVOLOSA !! Grazie.

    Claudia : le tue seppie al cocco mi incuriosiscono altrettanto !! Sono sapori un pò esotici, ma curiosi ed intriganti. A volte si scoprono abbinamenti inimmaginabili per la nostra cucina !!

    Tiziana : anche io ero un pò perplessa, ma me ne sono innamorata. Mi piacerebbe provare anche cn le fave tonka !!

    RispondiElimina
  6. Un'accostamento davvero insolito,ma che mi viene voglia di provare.

    Donatella

    RispondiElimina
  7. Qui da te si trovano sempre ricette particolari ed interessanti... brava! Sono d'accordo con Alessandro: abbinamento intrigante!

    RispondiElimina
  8. brava
    non amo gli accostamenti dolci col pesce ma senza vaniglia e con un pò di zenzero nello sformatino...chissà

    RispondiElimina
  9. L'aroma della vaniglia con il salato sta benissimo e lo immagino vincente anche con le seppie :D
    Molto chic ....

    RispondiElimina
  10. che bell'abbinamento adoro sia seppie ke vaniglia...

    qui c'è una sorpresa per te :)

    http://zimtundschokolade.blogspot.com/2010/11/grazie.html

    RispondiElimina
  11. il cucchiaio do'oro : grazie Donatella !!

    Ale only kitchen : grazie infinite. Trovo il mondo una campagna sterminata di sapori .. e il tempo decisamente troppo breve per provarli tutti. Ma ci stiamo mettendo d'impegno !!!

    Matteo : assume sicuramente un sapore e note più rinfrescanti. E' un'interessante variante !!

    Milen@ : grazie cara. Hai ragione, la vaniglia con i salati è meravigliosa. Ho letto anche di ravioli di coniglio con la vaniglia, e adesso mi incuirisce anche l'abbinamento con le carni bianche .. mah .. vedremo ...

    Arianna Nodale : grazie mille. Corro a ringraziarti !!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao è la prima volta che passo a trovarti. Volevo complimentarmi per la ricetta. E' fantastica

    RispondiElimina
  13. robertaincucina : ciao roberta, sono felice che ti piaccia la mia ricetta e mi fa piacere conoscerti !!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari