Risotto con baccalà tartufato

E' appena iniziato il nuovo contest di Farina, lievito e fantasia  con Ballarini.
 Il tema è molto ampio, perchè si possono presentare ricette in tre diverse categorie:  una per i risotti, una per i secondi di carne bianca ed una per antipasti e contorni.
Questo risotto, che ho preparato questa settimana, cade proprio a fagiolo (ma chissà cosa c'entrano i legumi con il modo di dire ....).
In ogni caso mi è piaciuto molto : è la prima volta che provo ad abbinare il sapore del tartufo (bianco) a quello del pesce, che in questo caso è il merluzzo conservato sotto sale (non propriamente un pesce insapore).
L'equilibrio è perfetto (da quando così modesta) .. e a me è piaciuto davvero tantissimo.
Io ho usato un olio al tartufo bianco, ma si può usare il prodotto fresco, una crema o una pasta di tartufo bianco.
Scusate la velocità .. ma a dicembre il tempo scarseggia molto, e a  forza di fare pacchi di Natale, mi stanno venendo i riccioli alle dita !!!
Ingredienti per 2 persone : 200 gr. Riso Violone nano – 1 trancio baccalà già ammollato e pulito (150 gr.) – 35 gr. cipolla rossa tritata finemente – 1 cucchiaio olio al tartufo bianco – brodo di pesce q.b. – 1 spicchio aglio – 1 foglia alloro – 1 acciuga sottolio – prezzemolo tritato - sale – pepe nero – olio e.v.o. – una nocina di burro

Procedimento
Soffriggete la cipolla tritata finemente in una padella antiaderente strofinata con uno spicchio di aglio, insieme ad una foglia di alloro e olio e.v.o.
Quando si sarà ammorbidita, aggiungete l’acciuga e fatela sciogliere.
A questo punto unitevi il baccalà già tagliato a piccoli pezzi. Fate insaporire e cuocere per alcuni minuti.
A parte in una pentola tostate il riso sempre con un filo di olio, quindi unitevi il baccalà con tutto il suo condimento (meno la foglia di alloro).
Mescolate e bagnate con il brodo bollente e salato, portando a cottura.
Al termine, togliete dal fuoco, aggiungete un pizzico di prezzemolo tritato, il pepe macinato al momento, l’olio al tartufo e la nocina di burro.
Mescolate per bene e lasciate riposare coperto per 3 o 4 minuti prima di servire.

Commenti

  1. Ma che ricetta particolare, complimenti!
    Ora se vorrai puoi partecipare con altre 2 ricette nella sezione Secondi piatti e Contorni!
    Alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  2. I riccioli alle dita =) io la ricetta la preparo lunedì, ovviamente risotto =) La tua è una goduria per me che amo il baccalà =)

    RispondiElimina
  3. Complimenti per l'azzardo! L'abbinamento è molto particolare, dovrei assaggiarlo per capire se il "matrimonio" baccalà tartufo funziona. Per ora mi fido del tuo palato. :-)
    p.s. l'esecuzione del risotto è perfetta.

    RispondiElimina
  4. Molto ricercato il sapore di questo risotto! due ingredienti particolari che mai abbiamo abbinato, ma siamo certe siano da provare assieme!
    baci baci

    RispondiElimina
  5. Non sò bene immaginarmi il sapore che questo curioso e originale abbianemento può offrire, perciò non mi resta che mettermi ai fornelli ^_^

    Bacio e buone feste
    diariodicucina.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. tanti tanti auguroni!Buon Natale!

    RispondiElimina
  7. Ti auguro un sereno 2011! Baci.

    RispondiElimina
  8. i miei migliori auguri di buon anno 2011

    RispondiElimina
  9. Grazie tantissime a tutti !!!
    Auguroni per un nuovo anno sereno e ricco di bellissimi momenti a tutti voi !!!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari