Gamberi e capesante in pastella di ceci con crema di finocchi


Ho fatto un'altra incredibile scoperta.
Per chi la conosce già sarà assolutamente un deja-vu, ma per me, che non avevo mai provato una pastella per fritti realizzata con farina di ceci è stato amore incondizionato, assoluto e totale al primo fragrante assaggio.
Quella fatta con la farina di ceci è una pastella saporitissima con un pronunciato sapore ovviamente di ceci. Ho pensato di arricchirla con il profumo di 4 spezie francesi, che è a base di chiodi di garofano, noce moscata, cannella e pepe. Di solito questo mix di spezie viene usato nei salumi, con le lunghe cotture a fuoco lento e con la frutta in generale. Può essere usata per profumate biscotti, budini ed il pan di spezie, con l'aggiunta di zenzero e cardamomo. Ma posso assicurare che un pizzichino si sposa a meraviglia con la dolcezza e pastosità dei ceci (con i quali si fanno anche dolci deliziosi).
Ma ritorniamo al nostro fritto : la panatura ha un sapore davvero avvolgente ed una cosistenza friabile e fragrante. Il sapore si sposa meravigliosamente con i gamberi, ma ancora di più con le capesante.
Ho abbinato questo fritto con una semplicissima crema di finocchi, speziata con sempre un piccolo pizzico di mix 5 spezie cinesi, a base di anice stellato, finocchio, cannella coriandolo e cumino. Serve solo a rafforzare il sapore del finocchio, dandogli comunque più freschezza.
Ma veniamo alla ricetta .....

Ingredienti per 2 persone
Per la crema di finocchio : 2 finocchi - mix 5 spezie cinesi - sale - pepe nero
Per rifinire : 4 olive nere - un pizzico di buccia di arancia grattugiata
Per i gamberi pastellati : 6 gamberi - 2 capesante - 120 gr. farina di ceci – un pizzico di miscela 4 spezie francese – 2 cucchiai olio e.v.o. – 1/2 cucchiaino lievito per torte salate – un pizzico di sale
/// per la frittura : olio di semi di arachide per friggere – sale – farina di ceci

Procedimento
Pulite il finocchio, eliminando le foglie esterne più dure e meno dolci. Tagliatelo a metà o in quattro e lessatelo a vapore, sino a quando sarà morbido.
Quindi frullatelo e passate la crema al setaccio.
Mettete la crema su fuoco; se necessario, fatela un pò restringere, per evitare di avere una salsa troppo acquosa. Salate ed insaporite con il mix 5 spezie.

Setacciate la farina di ceci e mescolatela con le spezie, il lievito ed il sale.
Aggiungete l’olio e 2 dl di acqua e mescolate sino ad avere una pastella omogenea. Setacciatela e fatela riposare per almeno ½ ora (anche di più, non è un problema).
Passate i gamberi (privati di carapace e filetto intestinale, puliti e ben asciugati) e le capesante (anch'esse pulite) nella farina di ceci e poi nella pastella (il passaggio nella farina serve a far aderire meglio la pastella al pesce).
Friggeteli in olio bollente, quindi scolateli e fateli asciugare su carta assorbente (se necessario, tenete in forno per mantenere il fritto caldo).
Salate leggermente prima di servire accompagnando con la crema, che avrete rifinito (se vi piace ) con le olive un pizzico di buccia di arancia.

Per un servizio più elegante (anche perchè le idee mi vengono sempre dopo e mai prima), potete fare un cerchio di crema (di circa 1 cm.) attorno al piatto, e servire al centro i gamberi e le capesante.  E spolverare un pò il cerchio di crema con  un pizzico di buccia di arancia macinata e qualche rondella di oliva.
L'importante comunque è non servire il fritto sulla crema, si bagnerebbe diventando meno piacevole; dopo tutto l'impegno che ci avete messo, non è davvero il caso !!!

Commenti

  1. Molto interessante questa ricetta...sfiziosissima ^_^
    Mi procuro la farina di ceci e poi mi mettero' all'opera...grazie dell'idea..

    RispondiElimina
  2. non faccio mai fritti, sarà per pigrizia ma questa pastella mi sembra ottima, e anche la crema, leggera e spaziata, mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm!!!

    RispondiElimina
  3. nuooo nemmeno io mai fatto! adesso la devo provare! ;-) ciao!

    RispondiElimina
  4. Mary : figurati. E' davvero una panatura saporitissima, che si sposa a meraviglia con i crostacei.

    Acquolina : grazie, anche io non li faccio spessissimo, diciamo ogni 15 giorni un fritto. Mi piace solo se ben fatto .. ma davvero non riesco a resistere !!

    FairySkull : mi sono sempre concentrata sulle tempure. Ma anche le pastelle con il lievito e le farine alternative sono di tutto rispetto !! Grazie.

    RispondiElimina
  5. Non sono amante dei fritti ma questa pastella speziata è davvero invitante! che brava sei!

    RispondiElimina
  6. Molto intrigante complimenti! La terro' a mente visto che spesso preparo le capesante.
    Io non avevo mai provato la pastella con farina di ceci, grazie.

    RispondiElimina
  7. la pastella di ceci speziata mi sembra davvero ottima... ma ancora di piu' mi sempra super l'idea di trovarci delle capesante dentro! Brava come sempre Manu.

    RispondiElimina
  8. Una bellissima ricetta, buona giornata !

    RispondiElimina
  9. questa pastella mi era sconociuta!! ne immagino il sapore!! mmmmmhhh
    detto tra di noi...io adoro il fritto!

    RispondiElimina
  10. Giada : è così saporito e piacevole che riesce addirittura a farti dimenticare che è un fritto. Grazie infinite !!

    /Alessandro : e tu non sai quanto mi piacciano le capesante. Anche io le faccio abbastanza spesso ... non mi stancano mai !!

    Katia : grazie tantissime. La prima volta che ho fatto la pastella ho provato a cucinare i gamberi, poi assaggiandola ho capito che le capesante erano la sua morte. Non mi hanno tradito !! Diciamo che l'abbinamentento ceci-gamberi è già cosa nota, trovare un fritto di capesante è un pò più particolare. A noi sono piaciute da "impazzire" !!! (... addirittura ....)

    Stefania : grazie mille.

    Vero : è un modo diverso di usare la farina di ceci. Si si può fare la cecina o le panelle, è vero .. ma anche questo fritto è straordinario. Se poi ami i fritti ... è fatta !!!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari