Gamberoni tandoori e resoconto Vinitaly

 Eccomi ritornata dal Vinitaly, giusto il tempo di mettere un pò a posto le foto, che fortunatamente non sono molte,e soprattutto il grande sollievo di non aver fatto un pasticcio con la nuova macchina fotografica.
Sabato è stata una giornata meravigliosa, a parte ovviamente un pò di confusione ed un caldo un pò inaspettato, devo dire che non sarebbe potuta andare meglio.
Ringrazio ancora  Giallozafferano per avermi permesso di passare una bellissima giornata in loro compagnia allo stand di Venezia Opportunità  con Sonia Peronaci. E di avermi dato anche la possibilità di godermi una delle fiere più grandi ed importanti del settore.
Tantissime realtà, tanti nomi noti, conosciuti ed amati, e tante curiosità. Sia inerenti al vino, ma anche al cibo (per quanto riguarda Agrifood) e all'olio extravergine di oliva (al Sol).
Non ci si può che inchinare di fronte a tanti gioielli dell'enogastronomia nazionale.


Ma si ritorna presto alla realtà, e soprattutto alla propria cucina.
Forse ancora più inquetante di uno stand con fuori 32°, .. stamattina mi sono domandata perchè stessi facendo la pizza ... poi gli occhi adoranti di mio marito mi hanno confermato lo sforzo !!
Comunque .. veniamo a noi ....
Ho spesso preparato il pollo in versione tandoori, marinato essenzialmente con yogurt, cumino, curcuma e coriandolo.
Questa volta invece ho provato a preparare dei gamberoni, che dopo un lungo riposo con la marinata, vengono semplicemente cotti in forno per una quindicina di minuti.
Io li ho accompagnati con un'insalatina dai sentori dolci e rinfrescanti a base di carote, mais, germogli di soia, mela e limone. Devo dire che la pastosità dei gamberi tandoori si sposava davvero bene con la freschezza dell'insalata. Un piatto davvero gustoso, e dal bellissimo colore dorato.
Sarà questo sole .... ma tutto in questi giorni ha davvero i riflessi dell'oro ....
Ingredienti per 2 persone (per i gamberoni tandoori) : 1/2 kg di code di gambero - 250 gr. di yogurt bianco non dolce - 1 pezzetto di radice di zenzero di circa 1,5 cm. - 1 spicchio di aglio - 1/2 cucchiaio di paprica - 1/4 cucchiaino di curcuma - 1/4 cucchiaino di cumino macinato - 1/4 cucchiaino di semi di coriandolo macinati - pepe di Caienna - sale

Preparazione
Lavate i gamberoni e sgusciateli. Eliminate il filino nero intestinale. Sciacquateli abbondantemente e poi tamponateli per bene.
Fateli marinare in una terrina in cui avrete precedentemente  mescolato lo yogurt con lo zenzero fresco grattugiato, gli spicchi di aglio sbucciati e schiacciati, tutte le spezie e il sale.
Lasciateli marinare per una giornata, in frigorifero, coperti con pellicola trasparente.
Per la cottura : scaldate il forno a 180 °. Disponete i gamberoni in una teglia ricoperta con carta forno,  versando anche tutta la loro marinata. Cuoceteli per una quindicina di minuti.
Quando saranno cotti, togliete la teglia dal forno e serviteli accompagnati con l'insalata.

Per l'insalata :
In una grossa ciotola, mescolate 150 gr. mais dolce, 100 gr. germogli di soia , 150 gr. carote tritate e 1 mela golden tagliata a fettine e poi passata con succo di limone per non farla annerire.
Se la gradite un pò più dolce, potete aggiungere una manciatina di uva passa (fatta rinvenire in acqua tiepida).
Condite con un'emulsione di 2 cucchiai di olio e.v.o., qualche goccia di succo di limone, sale e pepe bianco e fate insaporire per almeno mezz'ora in frigorifero prima di servirla.

Commenti

  1. Bellissimi i gamberi in versione tandoori! Anche perchè è uno di quei piatti che uno può preparare in anticipo! Bravissima,come sempre d'altronde!

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la tua esperienza con Sonia, hai tutta la mia invidia e ammirazione!!! Ma te lo meriti, con piatti come questi dimostri grandi doti da chef, brava! Ottimi questi gamberi profumatissimi...

    RispondiElimina
  3. Aspetto bellissimo, e azzeccato l'abbinamento con mela, limone, etc.
    Ma quando dici "versando anche tutta la loro marinata" dici proprio versata sopra ai gamberi gia' nella teglia?
    CIAO :)

    RispondiElimina
  4. P.S. Nella foto che hai aggiunto al blog sei troppo seria....

    RispondiElimina
  5. Titti : si è terribilmente comodo. Si amalgama tutto e poi si riprende quando si è pronti. E così diventano ancora più morbidi !! Grazie.

    Sara Favilla : è stata una bellissima esperienza. Sono stata anche fortunata, un pizzico di fortuna serve e non guasta mai. Grazie tantissime.

    corrado : è tutto molto semplice, molto più delle mie parole : praticamente devi semplicemente "scaravoltare" tutto il contenuto della ciotola nella teglia (meno l'aglio). Stendi un pò con il cucchiaio e poi via in forno. Comodissimo !!

    Per la foto : in effetti è già tanto se nella foto non ruggisco ....

    RispondiElimina
  6. Pure io sono stata al Vinitaly.
    Ma ahimè troppi assaggi tra vini, olii ed altro hanno messo in crisi le mie papille gustative.

    RispondiElimina
  7. Rosenfrau : è un vero tour de force. E' difficile alla fine raccapezzarsi. Ma si passa sempre un'interessantissima giornata.

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari