Insalata di patate e asparagi con coniglio alle erbe

Ci risiamo ... la mia macchina per il sottovuoto ha ricominciato a fare uno strano rumore ... ora ogni volta che la utilizzo prego (e tremo) perchè non mi abbandoni ... è già la terza che prendo, e tutte fanno la stessa fine.
Ora ... vorrei sapere ... ma forse esagero con il sottovuoto ?? Potrebbe anche essere ... i primi periodi, con la novità, praticamente sottovuotavo anche le mezze cipolle che non venivano subito usate.... la stessa sorte subivano carote, sedano ... bottiglie di vino, confezioni di riso .. praticamente tutto !! Ci mancava solo il latte .... ma non sono mai arrivata a tanto .. per ora ...
E' la rivolta della tecnologia ... ogni volta che mi ci affido ciecamente poi mi si rivolta contro ....o come quando mi abbono ad una rivista, e poi inevitabilmente fallisce (da lì la scelta di comperarle tutte regolarmente dall'edicolante ... c'è più rapporto umano .. e poi mi garantisco le mie letture preferite ...). O quando mi affeziono ad un prodotto, e poi smettono di produrlo (ne lasciano tanti in commercio orribili .. ed invece il mio preferito niente ... ma che palato ho ....mah ...)...
In questo peirodo avrei un sacco di cose su cui riflettere .. anche se poi alla fine mi ritrovo a lasciare i discorsi fra me e me a metà, e mi sparo la musica a tutto volume nelle orecchie !!!
Sarà una saggia decisione ?? In certi giorni credo proprio di si ....

Ma pensiamo alle ricette, che è meglio và .... questa è un'insalatina meravigliosa.
Innanzitutto va detto che in questa stagione, ogni volta che metto piede da un fruttivendolo, non riesco a trattenermi, ed un bel mazzetto di asparagi mi segue sempre.
Il difficile però è comperarlo senza sapere cosa farci, soprattutto se iniziano a domandarti "ma gli asparagi li vuole piccoli, medi o grandi ??".
Perbacco .. non so ancora cosa farci .. comunque me li dia piccoli, poi ci penso.
E fate conto che questo capita per ogni prodotto che acquisto ... capirete la difficoltà di andare anche dal fruttivendolo (soprattutto con le idee poco chiare, anche se ho sempre una lista con me .. fatta su quali principi non è ancora dato sapere ......).
Comunque .. questa insaltina è davvero molto semplice, ma diventa buonissima se si rispettano le consistenze degli ingredienti.
Se si mantengono gli asparagi croccanti, le patate cotte al punto giusto, ed il coniglio tenero, allora diventa semplicemente strepitosa !!!

Ingredienti per 2 persone
Per l'insalata : 300 gr. asparagi sottili - 300 gr. patate gialle - olio e.v.o. - sale - erba cipollina
Per la salsa di condimento : 2 o 3 cucchiai di panna acida - 1/2 cucchiaino di senape forte - olio e.v.o. (per brasare lo scalogno) - 1/4 scalogno - erba cipollina
Per il coniglio : 2 lombi di coniglio - erbe aromatiche (1 foglia di alloro, salvia, timo, rosmarino e santoreggia - 2 bacche di ginepro) - olio e.v.o.- vino bianco - sale - pepe nero - aglio - grani di senape nera

Procedimento
Fate marinare il coniglio con le erbe aromatiche intere, l'aglio schiacciato, il ginepro schiacciato, un filo di olio e.v.o ed il vino bianco.
Coprite con pellicola e lasciate riposare in luogo fresco per almeno mezz'ora.
Al momento di cucinare, sgocciolate il coniglio dalla marinata. Asciugatelo per bene, tamponandolo con carta da cucina.
Strofinate di aglio un foglio di carta forno. Disponetevi il coniglio tagliato a bocconcini, salate, insaporite con la senape leggermente pestata e le erbe aromatiche tritate (salvia, timo, rosmarino e santoreggia), pepate, chiudete il cartoccio con un altro foglio di carta forno e cuocete in forno a 160° per una ventina di minuti.
Per le verdure : pulite gli asparagi, togliando la parte finale dura, pelate i gambi con un pelapatate, divideteli dalle punte e tagliate i gambi a pezzi.
Pulite le patate, pelatele e tagliatele a dadi.
Lessate separatamente gli asparagi (a vapore, 5 minuti per i gambi, 3 le punte) e le patate a dadi (in acqua salata per 5 minuti, verificate il tempo, dipende dalla grandezza dei dadi).
Le punte degli asparagi, una volta lessate, raffreddatele subito in acqua fredda. Quindi asciugateli per bene.
Condite con poco olio e sale gli asparagi e le patate.
Per la salsa : brasate dolcemente lo scalogno tritato con un filo di olio e.v.o. Fatelo raffreddare e poi amalgamatelo alla senape e alla panna acida. Regolatevi secondo il vostro gusto. Insaporite anche con un pizzico di erba cipollina sforbiciata.
Servite le patate e ed i gambi degli asparagi come letto dell' insalata.
Sopra disponete i bocconcini di coniglio e rifinite con la salsa alla senape e le punte di asparago.

Commenti

  1. Nooo, non ce l'ho la macchina per il sottovuoto, ma mi piacerebbe eccome, e conoscendomi,ne diverrei addicted come è successo a te. Troppo utile e salva sprechi, per conservare avanzi, tagli e pezzetti di cibo che nel mio frigorifero finiscono con il dotarsi di vita propria e muoversi muffosamente a loro piacere. Circa l'insalata, sottoscrivo alacremente....mi piaceeeee. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  2. E' bellissima anche solo a vedersi, brava!!!
    Hai ragione, se le consistenze sono nella giusta proporzione mangiare questa insalata dev'essere una goduria!!!
    CIAO

    RispondiElimina
  3. Come ti capisco! Anch'io non riesco a trattenermi in questo periodo quando si tratta di verdure/frutta!!!! Questa insalatina è davvero golosa! Mi piace un sacco! Bacioniii

    RispondiElimina
  4. sono d'accordissimo sull'importanza delle consistenze. In effetti fa la differenza, ne sono certa! E poi il sapore di ognuno degli ingredienti è più accentuato.
    Non trovi che quando in un piatto le consistenze sono tutte uguali o simili tra loro, i sapori si confondono di più? a volte troppo? (In alcuni casi è bene che sia così, per carità.)
    :)

    mi piace questa ricetta e mi piace troppo, troppissimo il coniglio! Ma questo ormai penso lo sappia pure la tastiera del mio computer :D

    RispondiElimina
  5. invitantissima questa insalatina!!!
    buonissima idea
    grazie cara!
    Manu

    RispondiElimina
  6. Lieta di incrociarti, ti seguiro' volentieri. Bella la ricetta.

    RispondiElimina
  7. Bellissima, questa insalatina! Riguardo gli asparagi io preferisco quelli piccoli, secondo me hanno più sapore Rosenfrau

    RispondiElimina
  8. Patty : ciao pat, non dirlo a me !! Però c'è da ammettere una cosa. Per certe cotture a vapore il sottovuoto è meraviglioso. Ed anche nel congelamento casalingo, permette di rovinare meno gli alimenti, che così non vengono bruciati dal ghiaccio. Come si fa a resitsere a cotanto miracolo della scienza ?? Scherzi a parte, grazie tantissime.

    Corrado : grazie mille. Soprattutto nelle insalate la consistenza è davvero fondamentale. Se diventa tutto molle, passa pure la voglia di mangiarle. Ma una fresca insalata in primavera o estate è meravigliosa, e non ce la toglie nessuno (a parte i biscotti al cioccolato ovviamente) !!

    Titti : è una sanissima abitudine. Ed ' giusto, soprattutto con la bella stagione, quando diventano più buone e c'è più varietà. Piacciono moltissimo anche a me.

    fiOrdivanilla : ti dico una cosa : persino il minestrone mi piace a pezzi e non passato, per sentire tutte le diverse consistenze e sapori. Il croccante del sedano, la pastosità della patata, la tenerezza della zucchina... è tutta un'altra cosa !! Ogni tanto infatti mi piace anche destrutturare, per dividere .. anche se non sempre i risulati sono all'altezza delle aspettative. Ma di solito i sapori sono molto più intensi ed io amo poterli distinguere. Ci sarebbe da riflettere sullo spezzatino, per vedere fino a che punto si può dividere ..

    povero roger ... anche con me casca male .... ed in padella ce lo vedo fin troppo spesso ...

    manu : grazie a te.

    Rosenfrau : anche io amo più quelli piccoli. Li trovo più intensi e croccanti. Meno acquosi ... una meraviglia !! Riuscissi a trovarli sempre .... Grazie

    RispondiElimina
  9. cristi : grazie e piacere di conoscerti.

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari