Salmone marinato con burro alla senape e aneto

Oggi è una di quelle giornate in cui mi sento continuamente in ritardo. Lo ero questa mattina, appena ho messo i piedi giù dal letto.
Lo ero quando dovevo preparare il pranzo, e lo sono pure adesso, con la cucina che sembra sia stata colpita da un tornado ... pentole e padelle ovunque, ormai neanche una posata pulita .. ed io sono qui, tranquillamente seduta davanti al computer, con un enorme senso di colpa !!!
Credo proprio di dovermi dare una mossa .. altrimenti mi tocca preparare la cena (e mangiarla) dentro il servizio di nozze .. l'unica cosa ancora pulita !!
Veniamo quindi subito alla ricetta.
Era, è, e sarà sempre uno dei miei piatti preferiti.
Un bel filetto di salmone marinato (non troppo a lungo, perchè mi piace che mantenga parte della sua morbidezza - ho provato a farlo marinare di più, ma un prodotto secco e un pò troppo salato mi sembra poco appetibile, e poi così si sente maggiormente il sapore del salmone).
Poi in realtà i tempi dipendono dallo spessore del filetto : un pezzo più corto e più alto (a parità di peso) ovviamente impiega più tempo a marinare di una parte un pò più lunga e bassa. Ma toccando il filetto in fase di marinatura, potrete rendervi conto del livello raggiunto.
Diciamo che non deve essere troppo morbido, ma nemmeno troppo secco. Insomma .. il vero segreto è provare a farlo !!
E' perfetto per un antipasto, ma anche come secondo, leggero e saporito, accompagnato da pane ai cereali e un'insalatina.
Questa volta inoltre ho preparato un burro aromatizzato alla senape e aneto da spalmare sul pane. Il felice coronamento di un piatto che non mi stacherei mai di mangiare !!!

Ingredienti per il salmone : 1 filetto di salmone da 600 gr. con la pelle - 60 gr. sale marino integrale grosso - 50 gr. zucchero semolato - 15 gr. foglie di aneto - un cucchiaino e mezzo di buccia di limone e di arancia grattugiate - un cucchiaino e mezzo di pepe rosa - un cucchiaino e mezzo di pepe verde
Per il burro aromatizzato : 50 gr. burro - 1 cucchiaino aneto fresco tritato - 1 cucchiaino di grani di senape - un pizzico di fleur de sal

Procedimento
Eliminate le lische dalla fetta di salmone.
Lavatelo ed asciugatelo molto bene.
Amalgamate il sale, lo zucchero, l'aneto e i pepi pestati grossonalamente. Mettete un poco del composto sul fondo di una teglietta poco più grande del salmone. Cospargetelo con la miscela restante. Coprite con pellicola, mettete sopra un peso e fate marinare in frigorifero per circa 15 ore (dipende un pò dallo spessore del filetto di salmone, comunque schiacciatelo con le dita, non deve risultare troppo tenero, ma nemmeno eccessivamente secco).
Quindi eliminate la marinata, pulitelo per ben con dei fogli di carta assorbente così da eliminare ogni residuo di sale e zucchero, eliminate la pelle ed oliatelo leggermente con olio e.v.o.
Ricopritelo con pellicola trasparente e conservatelo in frigorifero sino al momento del consumo.
Per il burro : fatelo ammorbidire a temperatura ambiente, quindi mescolatelo all'aneto tritato, ai semi di senape pestati e al sale. Amalgamante per bene e poi rimettete in frigorifero dentro ad un ciotolino per farlo risolidificare.
Togliete dal frigorifero mezz'ora prima di consumare, sia il salmone che il burro. Affettate sottilmente il salmone e servitelo con crostini di pane caldo (io ai cereali), il burro ed una bella insalatina fresca.

Commenti

  1. SCUSA... L'ho visto nel blogroll e sono dovuta passare subiterrimo.... e ti dico solo questo... GODURIA!
    ciao
    Ale

    RispondiElimina
  2. Alessia : condivido pienamente .. sono d'accordissimo con te. Grazie tantissime.

    RispondiElimina
  3. Giuro! Anche per me uno dei miei piatti preferiti!!! Che ridere, mi ricorda qualche capatina al fast food di Ikea... ma immagino che il sapore del tuo sia eccezionale niente che possa reggere il paragone!!!
    Bacio
    Roby

    RispondiElimina
  4. Una ricetta raffinata e buonissima...è ora di cena e hai fatto venire voglia di salmone anche a me! ;)

    RispondiElimina
  5. Adoro il salmone marinato, mi sembra ottimo con il burro che sei andata a creare! complimenti :)

    RispondiElimina
  6. caspita! sembra delizioso!
    è una bellissima idea utilizzare l'aneto :)

    RispondiElimina
  7. Un assaggio del tuo salmone e un saluto al volo. Ciao!

    Sabrine

    RispondiElimina
  8. Il tuo salmone è eccezionale...poi adoro l'aneto e credo che l'abbinamento sia perfetto! BRAVA!
    Se ti va partecipa al mio contest "150 anni in tavola" con ricette tipiche della tua regione. Ti aspetto! http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/03/contest-150-anni-in-tavola.html

    RispondiElimina
  9. bella ricetta.. invitante anche questo burro aromatizzato!

    RispondiElimina
  10. Roby e Loris Feelcook : grazia Roby. Quando prendono certe voglie .. va bene anche il fast dell'Ikea !!

    Alessia : ti capisco .. a parte il fatto che per me è sempre ora di salmone .. tragedia !!

    Lady B. : grazie tantissime.

    Erica : il suo sapore si sposa benissimo con il salmone. E' un erba dal sapore eccezionale !!

    Sabrine : e mi ha fatto molto piacere. Un abbraccio anche a te !!

    Ramona : grazie tantissime. Ho partorito un'ideuzza, ora provo a realizzarla !! Grazie per avermelo ricordato, smemorata come sono ...

    Passiflora : grazie. Arricchisce una preparazione che è già deliziosa così com'è. Poi a me piace il burro, in tutte le sue sfumature !!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari