Carpaccio alla Cipriani

Ogni tanto mi sento proprio come la clessidra del mio computer - e non è per la vita da vespa.
Come lei, continuo ininterrottamente a girare su mè stessa (... per ora solo metaforicamente), a muovermi e ad agitarmi, senza sapere se sto veramente concludendo qualcosa o semplicemente sto perdendo del tempo ...
Questo non solo mi capita nella vita quotidiana, quando sono in posta e mi domando se verrà mai il mio turno ... o quante bollette deve ancora pagare il signore davanti a me ...
O al supermercato, quando mi ostino a fissare per diversi minuti la scansia dove c'è sempre stato un prodotto ed ora non c'è più (non si sa mai .. forse lo hanno semplicemente spostato .. anche se l'esperienza mi insegna che se c'à un vero buco fra le file, un significato lo dovrà pure avere ..)
Mi capita spesso anche in cucina - vorrei vedere ... con tutto il tempo che ci passo - quando faccio qualcosa (a volte senza esserne veramente convinta), e non so nemmeno se il risultato ci sarà .. come quando impasto il pane sapendo che il lievito ormai è morto e defunto.
Ma mi piace essere stupita, a volte capita, ed è BELLO !!!
Questa preparazione forse non stupirà molto, ma devo confessare che per quanto sia una riceta storica, consolidata e che tutti conoscono, non l'avevo ancora preparata.
E poi su di me hanno fascino tutte le ricette "antiche", che sono state fatte talmente tanto, da essere diventate quasi un mito (Crepe Suzette, Saint Honoré. Caeser Salad, o perchè no, la Caprese)
Forse fa un pò cucina "storica", ma a me piace non scordarle mai.
E se poi sono così buone ,, perchè farlo ??!!!

N.B. : non sono un'amante della maionese, ma quando occorre mi piace farla in casa. Con il frullatore ad immersione è una delle cose più semplici che ci siano. Forse non è il procedimento più nobile che esista, ma è pratico, veloce e sicuro. E da molta più soddisfazione dei prodotti che si comperano già fatti !! Trovo sia un buon compromesso.

Ingredienti per 2 persone : 170 gr. carpaccio di manzo - fior di sale - pepe nero pesato al momento
Per la salsa : 60 gr. maionese - 1 cucchiaino worchester sauce - 1 cucchiaino succo di limone - 1 cucchiaio latte - sale - pepe - una punta di cucchiaino di senape di digione
Per la maionese : 1 uovo e 1 tuorlo - 200 gr. olio di semi di girasole - qualche goccia di succo di limone - 2 cucchiai di aceto bianco - sale e pepe

Procedimento
Per la maionese : versate nel bicchiere del mixer le uova, il sale ed il pepe. Aggiungete due cucchiai di olio e qualche goccia di succo di limone e frullate per alcuni secondi. Quindi unite il resto dell'olio e per ultimo l'aceto riscaldato (ma non bollente), sempre continuando a montare. Frullate ancora. Poi regolate di sale e conservate la maionese in frigorifero, sigillando con pellicola. Aggiungendo l'aceto caldo, si conserva per uno-due giorni senza problemi.
Per la salsa : mescolate tutti gli ingredienti, in modo da ottenere una crema. Metteteli in un contenitore con beccuccio.
Servite la carne, stendendola su un piatto. Salate con del fior di sale e spolverate con del pepe.
Condite la carne, con delle strisce di condimento Decorate con verdura a scelta (io rapanelli e pomodorini) e servite.


Commenti

  1. Grande classico, molto ben presentato!!!
    Quando io sono alla posta e davanti vedo tirar fuori dalla borsa un mazzo di bollettini/raccomandate, allora mi sale il nervoso. Non riesco a star fermo e la gente vicino a me di sicuro pensa "A questo gli deve scappare la pipi".
    Ci vorrebbe un po' di buddismo Zen. Ci vorrebbe.

    RispondiElimina
  2. Che piatto meraviglioso!
    Ti somiglio per la storia dei " buchi" negli scomparti del super: ma chissa' perche' non mi rassegno alla prima occhiata??? :-)

    RispondiElimina
  3. Corrado : ho provato con la meditazione yoga .. ma il fumino sale lo stesso. Eppure esisterebbe la domiciliazione delle bollette .. questa sconosciuta !!! Ormai cerco di rassegnarmi (anche se ho provato tutte le fasce orarie possibili, inizio e fine mese, è sempre la stessa cosa : un paese troppo grande ed uno sportello troppo piccolo). Ci dovremmo rassegnare ... come dici tu .. dovremmo ...

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto il carpaccio e cosi' ancora non l'ho preparato..provero' questa versione con maionese :))
    Ciao...

    RispondiElimina
  5. arabafelice : a chi lo dici... il fatto è che gli altri poi mi guardano straniti, per non parlare delle commesse .. vedono una che continua ad andare avanti e indietro, che si alza e si abbassa .. che figure ... !! Grazie mille.

    RispondiElimina
  6. Mary : anche io non l'avevo mai fatto, per paura che la maionese coprisse i sapori (ammetto di non averla molto in simpatia, spesso viene troppo usata per coprire quello che non si dovrebbe sentire). Ma in queste proporzioni invece non copre il sapore della carne, e la accompagna benissimo esaltandone il gusto. Devo confessarti che mi ha colpito molto, ed ho capito la fama del piatto. Grazie.

    RispondiElimina
  7. Neppure io l'ho mai preparato, ma in questa versione mi sembra davvero buonissimo.

    RispondiElimina
  8. gnammy gnammy, in questi giorni sono da crudo in tutto..... ciao manu!

    RispondiElimina
  9. Io adoro la carne al sangue quindi questo carpaccio con questa salsina mi fa venire un acquolina......gnammmmmmm!

    RispondiElimina
  10. Babs : ho notato la sintonia .. non ti dico davanti alla ua battuta !! ciao.

    gloria cuce' : anche io la adoro. A dire il vero la preferisco di gran lunga poco cotta, o direttamente cruda (pezzo permettendo), piuttosto che cotta. Si sente di più il suo sapore ... grazie tentissime.

    RispondiElimina
  11. Ciao, anche io in effetti non ho mai preparato questa ricetta anche perchè non amo molto la carne, soprattutto cruda...però potrei provare questa versione!

    RispondiElimina
  12. Ros : la carne cruda in effetti non piace a tutti, forse è una questione di abitudine, ed io sono stata abituata a mangiarla fin da piccola. Però in fondo un carpaccio di vitello non ha un sapore aggressivo, e forse così preparato piacerà anche a te !! Grazie.

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari