Farinata "alternativa"

Avvertenze per chi soffre "di cuore" : questa NON è la ricetta ORIGINALE .
Ma come si può chiamare una ricetta che si rifà solo lontanamente ad una tradizionale, ma che poi è stata arricchita, farcita .. e diciamocelo chiaramente : completamente stravolta.
Lo spunto è nato da una ricetta che ho trovato su un foglietto in casa, in cui avevo segnato una versione particolare di farinata, che viene cotta a temperatura un pò più bassa rispetto a quello che ho sempre usato. Ed inoltre prevede un riposo più breve e l'uso di lievito istantaneo ...
A quel punto mi son detta "facciamola completa ", prendiamo questa ricetta ed aggiungiamoci pancetta e salvia (due sapori che con i ceci si sposano davvero benissimo).
E così è nata questa farinata ricca, sontuosa di sapore e di grande soddisfazione (... pancetta ....).
La cosa davvero strana è che, fra tutte quelle fatte, mio marito mi ha detto che questa versione gli ricorda maggiormente quella che mangiava da piccolo ...e questo rimane per me davvero un mistero ....

Ingredienti per una teglia : 120 gr. farina di ceci - 320 gr. acqua - 1 cucchiaio e mezzo di olio e.v.o. - sale - pepe nero - 3 foglie di salvia tritate - 1 striscia di pancetta dolce (tesa) - 1/2 cucchiaino lievito istantaneo per torte salate

Procedimento
Tagliate a dadini la pancetta e rosolatela dolcemente in una padella, senza aggiungere condimenti. Quindi scolatela e tenetela da parte.
Setacciate la farina e mettetela in una ciotola. Versatevi l'acqua, facendo attenzione a non fare grumi (mescolate con una frusta).
Quindi unitevi il lievito setacciato, il sale, la salvia tritata e e l'olio e.v.o.
Coprite con pellicola e fate riposare per mezz'ora. Scaldate il forno a 180°.
Rivestite una tortiera bassa (di circa 22-24 cm.) con carta forno; versatevi il composto ed aggiungete la pancetta a dadini, distribuendola in modo omogeneo.
Pepate e poi infornate, cuocendo in forno caldo per 25 minuti. Sfornate e fate intiepidire prima di servire.

Commenti

  1. Non sarà l'originale ma mi ispira ...molto!
    Ciaooo

    RispondiElimina
  2. Ma come si fa a postare con il proprio nome oggi .... blogger è IMPAZZITO !!!

    RispondiElimina
  3. Emanuela - forchettina irriverente12 maggio 2011 14:56

    niente .. come forchettina oggi non mi vuole ..
    risponderò come anonima ..

    Kiara : grazie tantissime.

    Mary : mi sono presa diverse libertà. Ma è talmente gustosa fatta anche così che merita di essere postata. In fondo fa parte della miriade di esperimenti che faccio !! Grazie.

    RispondiElimina
  4. Complimenti! E' pur semrpe uan creazione culinaria! L'importante è cucinare divertendosi ed essere ispirati, e tu lo sei! ;)

    RispondiElimina
  5. deri : grazie. Sai, giustamente quando si tocca una preparazione tradizionale .. si toccano tasti dolenti. Ma come dici tu, è bellissimo giocare e divertirsi in cucina. Con la giusta leggerezza ... ed irriverenza !! Grazie.

    RispondiElimina
  6. Corrado : .. ermetico .. ma rendi benissimo l'idea !! Grazie.

    RispondiElimina
  7. Posso solo ricopiare gli ultimi 3 commenti, a cui non avevo ancora risposto, e che quindi sono ancora presenti nella mia posta ... si porta pazienza ...

    RispondiElimina
  8. Questa tua rivisitazione mi piace moltissimo, ho assaggiato la farinata tradizionale ed è ottima, questa arricchita deve essere super!!! Ciao Manu a presto!

    RispondiElimina
  9. e a chi non piacerebbe la tu a versione?? ^_^

    RispondiElimina
  10. Sarà, ma ho un debole per le ricette stravolte ...
    Ti ruberò la ricetta delle cialdine alle olive: ieri le ho acquistate al panificio e pensavo a come replicarle, ma adesso grazie a te dispongo di una ricetta collaudata :D

    RispondiElimina
  11. Manuela : anche io trovo assolutamente straordinaria la versione originale ... pooi mangiata dove la si produce non ha rivali !! Grazie.

    Erica : grazie tantissime. E' bella ricca.

    Milena : anche io amo le rivisitazioni (nel caso in cui non si fosse capito .... :D).
    Io le ho sempre fatte con il bicarbonato, e questa volta ho voluto provare con quello istantaneo. Il risultato è stato molto simile a certe che si trovano nei forni. Poi fammi sapere !!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari