Risotto alle erbe e caprino

Cosa fare delle erbe aromatiche che occupano da sole un ripiano del frigorifero e che a breve sicuramente mettono radici ??
Semplice .. quasi ovvio per me : un risotto.
Non dovete però pensare che ogni mio piatto nasca dalla necessità di svuotare il frigorifero o la dispensa (....mmm....), anche se la maggior parte delle volte non faccio altro che rincorrere i prodotti in un vortice di "prendo questo per finire l'altro" senza fine.
Ma capita pure il contrario ... quando ad esempio compero un caprino.
E lì sul momento non sto tanto a controllare che il confezionamento abbia avuto dei problemi.
Per poi scoprire (con già il brodo sul fuoco) che la confezione qualche problemino lo ha avuto.
Ed invece di profumare di caprino, assomiglia più ad un gorgonzola ... un terribile gorgonzola ....
Stato d'animo : panico leggero.
Allora, in fretta e furia, le ciabatte volano per la stanza, le scarpe vengono indossate senza lacci e mi fiondo fuori (completamente scapigliata .. alla faccia dei ricci sempre pettinati).
Ho le chiavi già in mano, pregando che nel negozio non siano così fiscali sugli orari .... ci mancava poco che battessi sulla vetrina .. oppsss ... l'ho fatto  ...
Ma fortunatamente il nuovo caprino (questa volta sano) è tornato a casa con me.
Evvai ... si fa il risotto ....
Stato d'animo : particolarmente allegro ... quasi euforeggiante !!!

Ingredienti per 2 persone : 190 gr. riso per risotti (carnaroli) - 1 pentolino di brodo vegetale - erbe aromatiche (15 gr. basilico, 1 rametto di timo, 1 rametto di santoreggia, 5 steli erba cipollina , 3 foglie prezzemolo - da frullare con 1 cubetto di ghiaccio e qualche cucchiaio di brodo vegetale) - 50 gr. caprino fresco - 1/2 scalogno - olio e.v.o. - sale - pepe verde, rosa e lungo

Procedimento
Frullate tutte le erbe aromatiche con il ghiaccio e qualche cucchiaio di brodo vegetale.
Rosolate dolcemente lo scalogno tritato fine, con un filo di olio e.v.o.
Unitevi il riso e tostatelo.
Bagnatelo con brodo vegetale e portate a cottura.
A pochi minuti dal termine, unite il pesto di erbe.
Al termine, profumate con i pepi pestati o macinati al momento.
Togliete dal fuoco e mantecate con il formaggio. Fate riposare coperto per 3 minuti fuori dal fuoco, prima di servire.

Commenti

  1. semplicemente delizioso !! :D

    RispondiElimina
  2. Deve essere proprio buono questo risotto....lo proverò sicuramente!!!! un bacione

    RispondiElimina
  3. Un risottino davvero niente male e sai dalle foto mi sembra di sentirne anche il profumo!!bacioni e ci si vede a Sorrento il 12:D!!!
    Imma

    RispondiElimina
  4. Una vera delizia di certo! Mi piace la sua cremosità. Ottimo!
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  5. Silvia : grazie mille.

    Olga : io l'ho trovato buonissimo, perchè è molto profumato e delicato. Ma ha il suo caratterino !! Grazie.

    dolci a gogo : eh si .. ci sarò anche io. Faccio una bella trasferta. Finalmente potremo darci una forma reale. Io non vedo l'ora !!

    Gialla : grazie tantissime. una volta tanto poi la mantecatura è venuta correttamente, ed il risotto ne ha giovato !!

    RispondiElimina
  6. Questa è la stagione dei risotti. Ne ho uno pronto da postare anche io. Tutte queste verdurine fresche fanno venire la voglia di sposarle al re dei cereali. Con le erbe aromatiche non l'ho mai fatto, anzi con il basilico si! E siccome sono una risottara, la tua ricetta adesso è mia! Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  7. Patty : anche io sono una grande risottara (infatti ogni settimana un risottino non me lo toglie nessuno). E poi, come dici tu, in primavera, con tutte queste verdurine non si riesce a resistere. Qualsiasi risotto, è davvero troppo buono !!!

    RispondiElimina
  8. ciao manu :)
    carissima, sai che io amo le ricettine dove si recupera quel che rimane nel frigo :)
    un bacino!

    RispondiElimina
  9. I risotti sono la mia passione, questo si aggiungerà alla lista, sono tutti da provare e soprattutto da gustare!!
    Se ti va passa da me sei sempre la benvenuta!

    Bacioni

    RispondiElimina
  10. Certo che si deve proprio amare la cucina per andare a battere sui vetri per farsi aprire....
    Sei forte :)
    Mi hai anche dato un'idea (che non e' battere sui vetri...)

    RispondiElimina
  11. Degno di nota, va menzionato anche nella mia cucina questo risotto...lo trovo gustoso e profumato, segno. Ciao.

    RispondiElimina
  12. Babs : in effetti sono una delle cose più utili, servono sempre. Grazie !!

    Federica : grazie cara. Contaci, a volte il tempo per fare tutto ciò che si vorrebbe è davvero tiranno, ma d'ora in poi dovrei avere un pò più di tempo da dedicare !!

    Corrado : immagini la scena : io davanti al negozio che batto sui vetri dicendo "Ehi lei .... il suo caprino è andato da male !!!" na non sono arrivata a tanto .... ci vuole pazienza con me !!

    Max : grazie mille. Infatti sono proprio le caratteristiche di questo risotto, saporito ma comunque delicato (il caprino non è troppo aggressivo). Mi è andata bene va ....

    RispondiElimina
  13. il risotto alle erbe è di tradizione da noi, ma con il caprino... bella idea! Da provare perchè dalla foto sembra bello cremoso... mi incuriosisce non poco!
    ciao
    Ale

    RispondiElimina
  14. Alessia : grazie tantissime. Per me, il caprino si presta benissimo ad essere insaporito con le erbe aromatiche. Ne accentuano le sfumature. E' davvero un must in casa mia.

    RispondiElimina
  15. Caspita.. sembra cremoso al punto giusto.. e profumato e.... buonissimo! ;)

    RispondiElimina
  16. Erica : grazie ... una volta tanto non mi sono lamentata nemmeno io per la matecatura !! Ed è raro, credimi !!!

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari