Crema di zucchine alla menta con sogliola in saor e crostini di pane alla bottarga

Chi mi legge sul blog potrebbe tranquillamente pensare che io adoro tutto, amo follemente qualsiasi cosa mi capiti sotto al naso e sotto i denti, che non c'è un solo ingrediente in natura che non mi faccia svenire dall'emozione di cucinarlo e poi mangiarlo .... beh ... non è propriamente così ...
Ho un passato da "nasino" difficile; era molto semplice : se un prodotto odorava troppo, non era buono (non vi dico le smorfie quando sentivo profumo di parmigiano ... ad oggi cose da pazzi, non me ne vergogno, ma quasi ....).
E se non ne avevo familiarità con un alimento, praticamente non aveva nemmeno ragione di esistere .. insomma .. una bella dose di preconcetti e di sicurezze finte, che con il passare degli anni ho smantellato, ricetta dopo ricetta, assaggio dopo assaggio, e scoperta dopo scoperta.
In questa categoria di alimenti, rientravano tutti i prodotti sott'aceto ... (non lo volevo nemmeno per condire l'insalata, figuriamoci per marinare pesce o verdure ...), non ne sopportavo l'acidità, ... anzi .. se qualcuno avesse voluto togliere completamente parola, concetto e significato dai vocabolari mi avrebbe fatto un grande piacere ...
Eppure in casa i saor, i carpioni, le anguille marinate sono sempre state molto apprezzate ...
Così ci sono voluti anni per cambiare idea, ed arrivare addirittura a preparare un saor casalingo, magari meno forte dell'originale, ma credetemi, per me è davvero un grande passo.
E' una versione più delicata, resa più "morbida" dalla crema di zucchine, e più ricca dalla presenza della bottarga.
Insomma .... come fare di uno storico cicchetto, un delizioso antipasto di pesce.

Ingredienti per 2 persone
Per la crema di zucchine : 300 gr. zucchine - 100 gr. patate gialle - 1 cipollotto - un pizzico di menta - sale - pepe bianco - brodo vegetale - olio e.v.o.
per il pesce in saor : 200 gr. filetti di sogliola o platessa - 150 gr. vino bianco - 50 gr. aceto bianco - 150 gr. cipolle rosse - 20 gr. uvetta - 10 gr. pinoli tostati - 1 stella di anice - 1 spicchio di aglio - 1 piccola foglia di alloro - due o tre pizzichi zucchero
crostini di mollica di pane spolverato di bottarga macinata e tostati in forno (non troppo alto, altrimenti la bottarga brucerà ...)

Procedimento
Per il saor : pulite il pesce dalle lische. Salate i filetti e poi passateli in padella con un filo di olio e.v.o., cuocendoli velocemente.
Mettete a bagno l'uvetta per una mezz'ora in acqua tiepida.
Affettate sottilmente le cipolle e brasatele dolcemente con un filo di olio e.v.o., insieme ad uno spicchio di aglio in camicia. e una foglia di alloro.
Se necessario, sfumate con brodo vegetale (la cipolla non deve colorire).
Quindi unitevi l'aceto ed il vino, fate evaporare l'alcol.
Aggiungete anche l'uvetta scolata e strizzata per bene e l'anice.
Salate e pepate e cuocete per una decina di minuti. Eliminate aglio, anice e alloro e versate il composto sul pesce.
Fate raffreddare e poi mettete in frigorifero, coperto con pellicola per 24 ore.
Per la crema : tritate il cipollotto e brasatelo dolcemente con olio e.v.o. Quindi unitevi le zucchine e la patata tagliate a dadini.
Fate insaporire per qualche istante, poi bagnate con il brodo vegetale caldo.
Salate e cuocete sino a quando le verdure saranno morbide. Al termine aggiungete anche la menta.
Frullate il composto e poi passate al setaccio. Regolate di sale e pepe bianco.
Servite la crema di zucchine, con sopra il pesce (a temperatura ambiente) e rifinite con i pinoli tostati.
Accompagnate con i crostini di pane ed un pò di bottarga sbriciolata.

Commenti

  1. anche io non mangio nulla che contenga anche una minima goccia d'aceto...lo so mi perdo tanto, ma proprio quell'acidità non riesco a tollerarla! magari per me la sogliola alla brace, per il resto è una ricetta perfetta! complimenti!

    RispondiElimina
  2. non è da tutti cambiare idea anche sul cibo! bravissima!
    (mi ripeto ma lo penso!) :-D

    RispondiElimina
  3. Semplicemente divino...bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  4. Manu mi hanno regalato la bottarga e la tua ricetta casca al momento giusto!
    A sabato :D

    RispondiElimina
  5. Marjlou : decisamente la sogliola alla brace ha il suo perchè !! Soprattutto adesso che siamo quasi in estate, è una preparazione che mi piace tantissimo !!

    Acquolina : grazie tantissime. Credimi .. è stata un pò una necessità : mio marito mangiava tutto, e questo mi ha dato la giusta smossa !!

    olga : grazie, sei davvero gentilissima.

    Milen@ : ultimamente non mangerei altro ... è strano, ma è così !! Ci vediamo sabato !!!!

    RispondiElimina
  6. Mi rendo conto che io invece ne devo fare davvero tanti di passi avanti... non mangio davvero tantissime cose me ne rendo conto ma per adesso non ci riesco è più forte di me.. ma non lo è per i profumi forti ma bensì per la carne.. In questo caso non riuscirei di mangiare la bottarga che per qualcuno è impensabile... tolto questo mi mangerei anche il piatto!

    RispondiElimina
  7. La sogliola e' delicata e immagino che in saor sia proprio buona, poi quella vellutata di zucchine sui cui poggia e' deliziosa.. Manu questo e' un piatto che ordinerei al ristorante! :)

    RispondiElimina
  8. ottimo spunto per usare la menta, sta diventando gigantesca:). Bacione

    RispondiElimina
  9. E dopo tutte le "smorfie" a certi ingredienti diciamo che hai fatto un prelibatissimo piatto, complimenti è da copiare...ciao.

    RispondiElimina
  10. ilcucchiaiodoro : ti capisco, perfettamente. Giustamente i gusti sono gusti, e fortunatamente ci sono così tante cose di cui godere che di certo non è un problema se qualcosa non piace !! Ad esempio, io non sopporto i liquori all'anice e alla liquirizia .... e pazienza !! Ce ne sono tanti altri ....

    Katia : grazie cara. La sogliola è abbastanza delicata, ed il saor è ingentilito sia dalla sfumatura che dall'uvetta. Non ti dico come ero in pensiero per questo piatto ... ma è andata !!!

    Ancutza : è vero .. tu hai l'enorme fortuna di avere tante pianticelle ... dovrei farlo anche io sul balcone .. mi devo attrezzare !!

    Max : sto cercando di recuperare ... è dura ... ma mi ci metto d'impegno !!!

    RispondiElimina
  11. caspita che meraviglia di ricetta.. e la foto poi! invita proprio all'assaggio, complimenti! ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari