Chirashizushi con fagiolini, cetrioli, pesce spada affumicato e nori

Questo piatti mi piace innanzitutto a partire dal nome : chirashizushi è il riso sparpagliato, quello "selvaggiamente" disposto in una ciotola, o su un grande vassoio, o su un piatto personale, e poi cosparso con tutto quello che più piace (badando semplicemente ad un accordo fra sapori ... niente salsiccia e salmone affumicato mescolati per intenderci).
Mi piace perchè è definito il sushi della casalinga, quello che chiunque può comporre a casa, richiede poco tempo e soprattutto pochissima arte e maestria. Praticamente è un'insalata giapponese di riso.
Gli ingredienti vengono semplicemente disposti sul riso (ma se proprio non riuscite a resistere, potete dare una bella mescolata, come succede per il gomoko zushi).
Lo si può servire in ciotole, da riempire per due terzi di riso e poi completare con gli altri ingredienti disposti sempre in modo armonioso (la cucina giapponese E' ARMONIA), oppure potete metterli in ciotole a fianco, in modo che ognuno componga il suo piatto.
Va servito con zenzero sottaceto e wasabi, che possono essere messi in ciotole separate, come per la salsa di soia.
Il bello di questa preparazione è che può essere realizzata molto liberamente con quello che vi piace di più.
Ad esempio, io questa volta ho scelto di farlo con fagiolini, cetrioli e pesce spada affumicato, rifinendolo con cipollotto crudo, semi di sesamo tostati, alga nori a filetti e a parte ovviamente zenzero sottaceto, wasabi e soia.
Lo sapete ... amo profondamente la cucina giapponese ....

Ingredienti (come piatto unico, è una dose abbondante per 2 persone, in famiglia piace !!!)
per il sushi : 250 gr. riso per sushi (in alternativa originario o vialone nano)- 10 cm. alga kombu - 2 cucchiai sake
per condire il riso : 6 cucchiai aceto di riso - 2 cucchiai zucchero (rasi, a me piace non eccessivamente dolce, ma tutto dipende sempre dai gusti personali) - 1 cucchiaino sale fino
E poi : 100 gr. pesce spada affumicato - 1 cetriolo passato con sale e poi affettato sottile - 200 gr. fagiolini sbollentati e poi raffreddati - zenzero sottaceto ( fatto con 100 gr. radice fresca - 1 cucchiaino di sale - 120 gr. aceto di riso - 2 cucchiai di zucchero - 4 cucchiai di acqua) - 1 foglio di alga nori tostata e tagliata sottile con le forbici - 2 cucchiaini di semi di sesamo bianchi - 2 cipollotti bianchi - wasabi a piacere

Procedimento
Preparate lo zenzero sottaceto : affettatelo sottilmente con la mandolina, cospargetelo di sale fino e fatelo marinare per mezz'ora.
Quindi sbollentatelo per 30 secondi in acqua bollente. Scolatelo.
Fate sciogliere lo zucchero con l'acqua e l'aceto. Versate il composto sullo zenzero e fate marinare in frigorifero per almeno 24 ore.

Per il riso : lavatelo abbondantemente sotto l'acqua corrente (io metto il riso in un colino sopra una ciotola e faccio scorrere l'acqua fredda, muovendo il riso con le mani). Lavatelo sino a quando l'acqua non sarà quasi trasparente.
Poi fatelo asciugare nel colino per mezz'ora.
Prendete la kombu, passatela con un telo bagnato per togliere eventuali impurità, tagliatela in due e poi praticate dei tagli a pettine.
Mettete il riso e pari quantità di acqua in una pentola (io metto sempre un pò più di acqua, precisamente 275 gr.) con l'alga ed il sakè.
Coprite e portate a bollore; non appena l'acqua bolle, eliminate l'alga, ricoprite e cuocete a fuoco basso per 14 minuti.
Trascorso il tempo, alzate la fiamma e cuocete per un minuto. Poi togliete dal fuoco e fate riposare per un quarto d'ora.
In una pentolino versate l'aceto, lo zucchero ed il sale e scaldate sino a quando saranno sciolti. Togliete dal fuoco e fate raffreddare.
Prendete un ampia ciotola di legno o plastica, inumiditela con acqua fredda e poi versatevi il riso.
Con un mestolo di legno bagnato con acqua fredda, iniziate a mescolarlo delicatamente, spruzzate con poco composto di aceto e zucchero e mescolate, sventolando con un ventaglio per farlo raffreddare. Continuate sino a quando il riso sarà freddo. Non è necessario aggiungere tutto il composto di aceto e zucchero, regolatevi secondo il vostro gusto (anche se io lo uso sempre quasi tutto).
Se non lo usate subito, coprite il riso con un telo inumidito, perchè non si deve asciugare. Non mettetelo mai in frigorifero.

Per i fagiolini : lavateli, puliteli e poi sbollentateli in acqua bollente salata per circa 5 minuti e a pentola scoperta (manteneteli croccanti), scolateli e raffreddateli subito in acqua fredda.
Pulite ed affettate sottilmente i cipollotti (solo la parte bianca).
Strofinate di sale fino il cetriolo (con la buccia), lasciatelo riposare per qualche minuto, sciacquatelo, asciugatelo e poi pelatelo.
Tagliatelo a rondelle sottili con una mandolina, o un coltello.
Tostate la nori e tagliatela a strisce molto sottili con una forbice.
Spezzettate il pesce spada affumicato.
Tostate leggermente il sesamo in una padella senza altri condimenti.
Servite il riso in una ciotola, cospargetelo con qualche seme di sesamo bianco ed il cipollotto. Guarnitelo con tutti gli ingredienti, ossia pesce spada, fagiolini, cetrioli e alga nori.
Servite con a parte salsa di soia, wasabi e zenzero sottaceto.

Per la wasabi, io consiglio il prodotto in polvere, a cui dovete aggiungere poca acqua per ottenere la pasta.

Commenti

  1. Fresco estivo, leggero ma pieno di gusto...questo sushi mi piace moltissimo! Gli ingredienti li ho tutti...domani provo anche io! Un bacione forte ciao

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Complimenti davvero una bella ricetta fresca e leggera!

    RispondiElimina
  4. Ciao Manu! Quanto sei preziosa con i tuoi consigli sulla cucina giapponese, soprattutto quando affermi che è una questione di armonia (tipica caratteristica della cultura giapponese). Mi piace l'abbinamento che hai fatto tra il riso, lo spada e le verdure (ho solo qualche riserva sulle alghe, ma è una mia deformazione), se lo facessi, userei esattamente gli stessi ingredienti che suggerisci! Grazie per queste perle orientali!

    RispondiElimina
  5. Un piatto bello fresco è l'ideale... e finalmente un sushi che posso preparare anch'io...

    RispondiElimina
  6. Il mio sushi preferito da tempo =)

    RispondiElimina
  7. sono da sempre stata una gran ammiratrice della cultura giaponnse ma non ho MAI mangiato, prometto di rimediare. bacione

    RispondiElimina
  8. Greta : si, è un gran piatto da caldo !!! In questi giorni mi ciberei solo di cibi freschi ..... :D !!! grazie.

    Nani e Lolly : le temperature degli ultimi giorni di certo non aiutano la cucina , ma per questo c'è sempre voglia !!!! :D

    sara favilla : io ho una vera adorazione per la cucina giapponese. Si basa su principi completamente diversi dai nostri, ma mi affascina e soddisfa appieno. Grazie a te, sei sempre così gentile !!!

    Ilaria : una volta tanto non bisogna essere esperti arrotolatori. Ed il gusto è davvero buono. E' un ottimo piatto per approcciarsi soprattutto le prime volte !!!

    Cey : io non lo avevo mai preparato, ho sempre fatto i maki. Ma credo che d'ora in poi mi specializzerà in chirashi ...

    Ancutza : io la consiglio, ma sono di parte perchè la adoro.

    lerocherhotel : grazie. io lo mangerei tutti i giorni ....

    RispondiElimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari