GNOCCHI ALLA ROMANA con carciofi & prosciutto cotto

Gnocchi alla romana con prosciutto e carciofi
Non sono una persona del genere “giovedì gnocchi”, perché per me va benissimo qualsiasi giorno.
In particolare per quelli alla romana : amo la loro dolce pastosità, la loro dolcezza e cremosità.  
Con quella dorata crosticina in superficie che li rende così accattivanti.... Ci si potrebbe scrivere più di un libro solo per inneggiarli.
Sono il mio piatto "aggiusta stomaco” e non mi stancano, anzi.. mi devo trattenere dal farli e ripetermi, a  suon di mestolate sulle mani !!!!!
E mi piacciono ancora di più quando entrano in contatto con sapori più decisi e audaci : ho provato con il tartufo, del pesce e formaggi molto saporiti.
Consiglio anche versioni con asparagi e piselli.
Pure questa volta ho lasciato che fosse la primavera a metterci lo zampino, e così li ho cucinati con gli ultimi carciofi.   Deliziosi... ma sono decisamente di parte !!

Ingredienti per 2 persone
Per gli gnocchi alla romana :  125 gr. semolino – 500 gr. latte – 1 tuorlo – 25 gr. burro – 20 gr. parmigiano grattugiato – sale – pepe – noce moscata
Per il condimento : fiocchetti di burro – 65 gr. formaggio grattugiato (50 gr. provolone dolce e 15 gr. parmigiano) – 150 gr. prosciutto cotto
Per la i carciofi : 2 carciofi - vino bianco secco – olio e.v.o. - sale e pepe – limone – un pizzico di carvi – 1 piccolo chiodo di garofano – poca santoreggia e prezzemolo tritati - 1 ciuffo di rosmarino -  rametto di timo - una fogliolina di alloro

PREPARAZIONE
Per i carciofi : pulirli ricavando i cuori e affettarli sottilmente.
Metterli a bagno con acqua fredda e fette di limone per non farli ossidare.
Scaldare un filo di olio e.v.o.  e saltarvi i carciofi con l'aglio,l'alloro, il rosmarino, il timo, un pizzico di carvi e un chiodino di garofano (possibilmente racchiusi in una garza, per poterli poi togliere facilmente).
Sfumarli con il vino bianco e farlo evaporare. Bagnare con poco brodo vegetale o acqua calda e portare a cottura. Al termine eliminare gli aromi e regolare di sale  e pepe. Aggiungere poco prezzemolo tritato e santoreggia.
Per gli gnocchi : portare a bollore il latte con il sale, una grattata di noce moscata e una macinata di pepe.  Quando inizia a bollire, versare a pioggia il semolino e cuocere, mescolando, per dieci minuti.
Togliere dal fuoco e far intiepidire prima di unirvi il tuorlo, il formaggio e il burro.
Versare la polentina ottenuta e stenderla spessa circa 1 cm (un dito).
Far raffreddare completamente.
Consiglio di prepararli il giorno prima e conservare la polentina in frigorifero. Il giorno successivo acquistano una migliore consistenza.
Ritagliare dei dischi di circa 4 cm. di diametro e metterli in una teglia imburrata, mettendo alla base i ritagli e sopra i dischetti.
Cospargere con parte del formaggio e fiocchetti di burro e cuocere in forno caldo a 200°C per 20 minuti, sino a parziale doratura.
Sopra distribuirvi il prosciutto tagliuzzato, i carciofi e il restante formaggio. Far gratinare per circa 5-10 minuti con funzione ventilata.

Commenti

Post più popolari