Sbrisolona al cacao e nocciole


Sbrisolona al cacao e nocciole
Da buona mantovana, non posso non amare la sbrisolona.
Mi piace sbocconcellarla da sola a piccoli pezzi (perché intanto non si taglia) insieme ad una fumante tazza di te, dopo un caffè.... o da sola, perché in fondo non ha bisogno di scuse.
Amo mangiarla dopo cena spruzzata con un goccio di grappa; la trovo deliziosa tuffata nello zabaglione, o accompagnata a una crema inglese, o ancora ad una salsa al mascarpone.
L'ho mangiata in così tanti modi, e così tante volte, che nemmeno nemmeno me le ricordo tutte.
Il fatto è che la sbrisolona è' un dolce semplicemente buono, pochi ingredienti, ma che ti conquistano : il sapore del mais, le mandorle, il burro e un tocco di vaniglia..
Oggi però ho deciso di rivoluzionare tutto : ne ho preparata una versione con cioccolato e nocciole.
E' diventata quasi una una versione piemontese, ma adoro il cioccolato, non potevo non provare ...
Il sapore è molto intenso : prevalgono il gusto tostato delle nocciole e si percepisce l'amaro del cioccolato.

Ingredienti  100 gr. farina 00 – 100 gr. fumetto di mais – 80 gr. nocciole tostate e tritate – 30 gr. nocciole intere - 140 gr. zucchero semolato – 100 gr. burro morbido – 50 gr. cioccolato fondente tritato - 20 gr. cacao amaro - 1 uovo - vaniglia e cannella – sale
Sbrisolona al cacao e nocciole

PREPARAZIONE
Setacciare le farine e il cacao e mescolarle assieme alle nocciole tritate, lo zucchero, un terzo di cucchiaino di cannella, un cucchiaino raso di vaniglia in polvere e un pizzico di sale.
Fare una fontana e mettere al centro il burro e l'uovo. Amalgamare molto velocemente con la punta delle dita, ottenendo dei granuli grossi.
Imburrare una teglia dai bordi bassi di circa 24 cm. di diametro e cospargerla di farina gialla (io ne ho usata una macinata grossa).
Versarvi il composto e distribuire in superficie le nocciole intere. Coprire con pellicola e mettere in frigorifero per alcune ore.
Scaldare il forno a 180°C. Eliminare la pellicola e cuocere la torta per quaranta minuti circa, in forno caldo. Sfornare e far raffreddare completamente.
Servire, come vuole la tradizione, spezzettando la torta con le mani.
Spruzzarla, se piace, con il proprio liquore preferito, o accompagnarla ad una salsa per una versione più dolce.

Commenti

Post più popolari