Capellini freddi al limone con salsa ai ricci di mare

Ci sono giorni, momenti, in cui si ha solo bisogno di evadere. Di viaggiare, di spostarsi con la mente. Partire, ricominciare, o semplicemente guardare da un nuovo punto di vista. 
A volte un piatto aiuta, a volte tutto aiuta : un nuovo modo di vedere, di concepire, di osservare, di interpretare, di pensare, di agire .... e così una pasta che da sempre ho fatto calda, diventa un piatto freddo. E si arricchisce di gusto e piacevole acidità. Sorprendente e buono, almeno per me. 
Fresco ed intenso .. un piatto che mi rappresenta. 
Emanuela, oggi.

Ingredienti per 2 persone : 130 gr. pasta formato capellini, in semola – succo e buccia di 1 fetta di limone  - olio e.v.o. - 10 gr. pistacchi tritati – 150 gr. pomodorini datterini – 1 grossa zucchina a tagliata a spaghetti - aglio – sale e pepe  - timo e basilico – semi di cumino pestati
Per la salsa di ricci : 55 gr. polpa di riccio di mare (fresca, o da banco frigo) – 200 gr. polpa di pomodoro – aglio – sale e pepe – peperoncino - un pizzico di zucchero – olio e.v.o. - prezzemolo tritato

PREPARAZIONE
Strofinare di aglio una padella e ungerla di olio. Unire la polpa di pomodoro, il peperoncino, un ciuffo di basilico e lo zucchero e far restringere. Al termine eliminare l'aglio e il basilico. Unire i ricci con la loro acqua, far addensare e regolare di sale e pepe. Profumare con poco prezzemolo.
Tagliare la zucchina a spaghetti e metterla in una boule strofinata di aglio. Condirla con poco olio e.v..o., succo e buccia di limone grattugiata, le foglie di un rametto di timo, un pizzico di cumino, sale e pepe.
Tagliare in quattro spicchi i pomodorini e metterli a marinare in una tazza strofinata di aglio con olio e.v.o., sale, pepe e qualche ciuffo di basilico.
Lessare la pasta e scolarla al dente. Raffreddarla con acqua fredda e scolarla bene. Condirla con poco olio e.v.o. Aggiungere le zucchine e i pomodorini. Regolare di sapore.
Servire la salsa tiepida alla base dei piatti e sopra adagiarvi i capellini. Servire rifinendo con la granella di pistacchi.



Commenti

  1. Davvero un bel piatto! Fresco, saporito e pieno. Brava. Guardare da nuove prospettive è un esercizio determinante per crescere, sorprendersi e arricchirsi 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica, hai assolutamente ragione. Grazie per le tue belle parole, mi riempiono di soddisfazione ed orgoglio. Per me la cucina è un po' una filosofia di vita, e cambiare e scoprire è un modo per cambiarmi e scoprirmi. Un esercizio fondamentale !!!

      Elimina
  2. Bella questa cosa dello strofinare di aglio i recipienti. Non ci avevo mai pensato ma è una bellissima idea che farò mia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la faccio da tempo e mi piace tantissimo. Il sapore è più intenso del semplice mettere l'aglio, ancora di più in camicia. Ma è molto più delicato e assolutamente più digeribile dell'aglio tritato. Per me è una giusta via di mezzo ... poi mi diverte troppo farlo ... profumo di aglio per tutta la cucina !!!!

      Elimina

Posta un commento

La parola a Voi ...

Post più popolari